24 gennaio 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Multa per scarichi abusivi da 6mila euro, l'azienda la impugna contro il comune

A Valdobbiadene

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Teva

VALDOBBIADENEMultata per scarichi abusivi, un’azienda agricola che opera in paese ha deciso di impugnare la sanzione amministrativa di 6mila euro staccata dal Comune di Valdobbiadene. Il caso approderà in tribunale a Treviso il prossimo 9 dicembre.

 

Un anno fa, nell’ottobre 2019, a seguito di alcuni sopralluoghi i carabinieri forestali di Valdobbiadene avevano contestato all’azienda agricola lo “scarico di acque reflue domestiche (assimilate) o di reti fognarie senza autorizzazione” nel corso d’acqua adiacente l’azienda, trasmettendo l’atto al Comune di Valdobbiadene. A seguire, l’ufficio ambiente del Comune aveva ordinato la cessazione di quello scarico non autorizzato. I difensori dell’azienda, di replica, avevano consegnato una memoria difensiva al Comune e chiesto l’archiviazione.

 

La relazione trasmessa dall’Arpav al Comune a gennaio 2020, relativa alle verifiche eseguite a settembre a seguito della segnalazione di un privato, ha però confermato “lo scarico di reflui sul corso d’acqua adiacente l’azienda agricola”. Con questo nuovo atto, il Comune ha rigettato la memoria difensiva dell’azienda ed ha ordinato il pagamento della sanzione, atto che è stato impugnato dall’azienda agricola che ha deciso di fare ricorso. E all’amministrazione comunale non è rimasto che costituirsi in giudizio. La decisione è ora rimessa ai giudici.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×