28 ottobre 2021

Treviso

Mostra di Escher, Italia Nostra: "Possibili 170mila presenze?"

L'associazione chiede conferma al Comune sul numero di ingressi, Franchin:"Tutti i dati sono verificabili e in possesso degli organizzatori"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Mostra di Escher, Italia Nostra:

TREVISO Italia Nostra vuole vederci chiaro mostra di Escher a Santa Caterina. Con una lettera sottoscritta dal presidente Romeo Scarpa,chiede al Comune di rendere pubblico il dettaglio del numero di visitatori, in particolare: “di avere conferma del numero di presenze riportato sulla stampa (170.000 presenze); di avere una distinta della tipologia dei vari ingressi (gratuiti, ridotti, etc..) e di avere le presenze distinte per giorno”.

La richiesta, spiega Italia Nostra “si inquadra in un'attività di ricerca e verifica della compatibilità degli standard urbanistici della città di Treviso con i grandi eventi, in vista anche delle prossime mostre autunnali”.

“Facciamo presente che il numero assoluto delle presenze, se confermato, è di assoluto rilievo e dimostra, senza alcun dubbio, il successo dell'iniziativa, perché - sottolinea Scarpa - una mostra aperta per 154 giorni solari (132 giorni togliendo il giorno di chiusura che mi pare ci fosse) porta ad una media di visitatori di 1287 persone al giorno, che è un traguardo entusiasmante per una mostra che non ha nemmeno avuto un grande “battage” pubblicitario”. “Per capire meglio l’entità di tale risultato occorre pensare che una simile presenza media di presenze comporta emissione di 12 biglietti al minuto con una sola cassa”.

“Alcune persone che frequentano molto Treviso ed “osservano per mestiere”, hanno riferito che durante i week-end gli accessi sarebbero stati addirittura di 2mila persone al giorno, dato che non viene raggiunto nemmeno in grandi musei milanesi o veneziani”. Supponiamo che questo dato sia veritiero: durante 22 week-end cioè 44 tra sabati e domeniche sarebbero entrati nel museo 88.000 persone; le rimanenti 82.000) sarebbero entrate nei restanti 88 giorni. per una media di 931 persone al giorno. Ad una prima impressione - conclude Italia Nostra - tali dati potrebbero sembrare irrealistici quindi, chiediamo conferma con dati ufficiali dell'Assessorato”.

Interpellato l’assessore ai beni culturali Luciano Franchin, invita l’associazione a rivolgersi agli organizzatori della mostra,curata da Arthemisia Group. “Ringrazio il presidente Scarpa per l’attenzione che lui e la sua associazione prestano costantemente alle numerose iniziative culturali della nostra città. Per quanto riguarda i dati richiesti è possibile rivolgersi agli organizzatori, con i quali chiaramente collaboriamo, che hanno provveduto alla bigliettazione e che hanno tutti i numeri verificabili".

“Posso confermare la soddisfazione dell’amministrazione per aver portato a Treviso una mostra importante che ha suscitato grande interesse sia tra i cittadini trevigiani sia tra i visitatori provenienti da fuori Treviso - sottolinea Franchin - Il vero e concreto bisogno di cultura anche nelle sue espressioni più originali conferma che quello che conta è il lavoro quotidiano e intenso e non le sole formulazioni di principio o le vaghe espressioni di desideri”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×