09 aprile 2020

Altri sport

A Montebelluna cinque giorni di sport (e spettacolo)

È questa la prima edizione del Festival Sport e Cultura promosso dal Comune di Montebelluna, in collaborazione con Il Mosaico

Altri sport

A Montebelluna cinque giorni di sport (e spettacolo)

MONTEBELLUNA - Incontri, laboratori, spettacoli e grandi personaggi per raccontare lo sport in modo innovativo e coinvolgente, con eventi interattivi e trasversali.

Cinque giorni in cui poter toccare, provare, vedere, capire e parlare di sport a 360°, che si concluderanno con la tradizionale Festa di Sport promossa assieme alle associazioni sportive locali.

È questa la prima edizione del Festival Sport e Cultura promosso dal Comune di Montebelluna, in collaborazione con Il Mosaico – Un centro da Vivere, e realizzato con il supporto di Intesa Sanpaolo, main sponsor dell’iniziativa, e il sostegno di Astoria Wines, Coldiretti Treviso e Latteria Soligo.

Un progetto che nasce con l’obiettivo di portare Montebelluna e il territorio del Distretto della calzatura sportiva ad essere punto di riferimento per la divulgazione dell’importanza dello sport nelle sue diverse declinazioni: dal wellness (salute e benessere fisico e psicologico), alla valenza ludica, al professionismo.

Un grande evento che ambisce a diventare la prima manifestazione nazionale di diffusione della cultura sportiva grazie alla partecipazione di nomi celebri del mondo dello sport e dello spettacolo.

Tra i protagonisti di questa prima edizione, nella serata-spettacolo di apertura di mercoledì 4 settembre alle 20.30 in Piazza Dall’Armi, ci saranno infatti anche il ginnasta Igor Cassina, l’atleta paralimpica e cantautrice Annalisa Minetti, che racconterà il modo di vivere e interpretare lo sport assieme al celebre inviato di Striscia La Notizia, Moreno Morello nell’evento dedicato allo Sport paralimpico in programma giovedì 5 settembre alle 20.30 in Piazza Dall’Armi.

E ancora sarà ospite la ex-canoista Josefa Idem e, nell’ambito della tavola rotonda “Sport e Professionismo” condotta da Adalberto Scemma venerdì 6 settembre alle 18.30 in Biblioteca comunale interverrà anche Luca Gotti, ex calciatore ed ex assistente allenatore del Chelsea ed ora nello staff tecnico dell’udinese Calcio, mentre l’atleta velocista somala Samia Yusuf Omar sarà la protagonista della storia rappresentata sabato 7 settembre alle 21.00 in piazza Dall’Armi da Michela Cursi nell’evento “La corsa è il mio mare” con il racconto e letture da “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella.

In uno degli appuntamenti, interverrà anche il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero, quando si tratterà di Sport e filosofia. Disquisizione su corpo, biopolitica e regimi, tecnica e prestazione, formazione ed educazione, nella tavola rotonda in programma sabato 7 settembre alle 17.00 al Parco Manin assieme a Luigi Vero Tarca e Luca Grion.

SPORT e SOCIETÀ è il tema scelto per l’anno 2019, argomento che vuole puntare i riflettori sullo sport come fenomeno sociale, che tocca in modo trasversale tutte le componenti di una comunità, assumendo un forte significato civico.

Un tema che, declinato nelle diverse sezioni del festival, dimostrerà come lo sport abbia legami anche con la cultura e l’economia e ne svelerà la valenza formativa e la capacità di rafforzare identità e appartenenza.
 

 

Altri Eventi nella categoria Altri sport

5 alle 5
5 alle 5

Altri sport

Le due corse all’alba che nel 2019 hanno coinvolto oltre tremila appassionati danno appuntamento al 2021. Iscrizioni automaticamente trasferite al prossimo anno

Il virus ferma la "Cinque alle cinque"

TREVISO - L’emergenza Coronavirus ferma anche la “5 alle 5”: l’edizione 2020 dell’ormai classica corsa all’alba organizzata dall’ex campione azzurro Salvatore Bettiol e dallo staff di Bettiol Sport Events è stata annullata. Non si correrà né il 5 giugno a Treviso né il 3 luglio a Padova, dove la...

l'edizione 2019 della Cansiglio Run (foto MARCHIANTE)
l'edizione 2019 della Cansiglio Run (foto MARCHIANTE)

Altri sport

Annullata l’edizione 2020 del trail che il 14 giugno avrebbe portato migliaia di persone a correre sull’altopiano. Iscrizioni trasferite automaticamente all’edizione 2021

Coronavirus, stop anche alla Cansiglio Run

PIAN DEL CANSIGLIO – Anche la Cansiglio Run si ferma. L’emergenza coronavirus ha determinato lo stop dell’evento che il 14 giugno avrebbe portato migliaia di atleti a correre nel cuore dell’altopiano ai confini tra le province di Treviso, Belluno e Pordenone.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×