27 gennaio 2021

Vittorio Veneto

Il mondo dello sport piange la scomparsa di Giovanni “Gianni” Biasio

Il funerale si terrà venerdì alle 15.30 nella chiesa di Sant’Andrea

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Giovanni “Gianni” Biasio

VITTORIO VENETO – Si è spento vinto dal Covid-19 a 68 anni Giovanni “Gianni” Biasio. Era molto conosciuto a Vittorio Veneto e non solo per il suo trascorso da calciatore. Lascia la moglie Bruna, Jacopo e Stefano con Giulia, l’adorata nipotina e i parenti. Il funerale si terrà venerdì alle 15.30 nella chiesa di Sant’Andrea.



“Vissuto per l’amore della famiglia, riposa nella serenità dei giusti” hanno fatto scrivere i suoi cari nell’epigrafe che annuncia il decesso del 68enne.



Gianni Biasio era cresciuto, come calciatore, tra le fila del calcio Vittorio, per poi approdare in serie C. Dal calcio Vittorio, all’epoca in serie D, come difensore era passato nei primi anni Settanta al ClodiaSottomarina in serie C, quindi nel 1976 al Barletta e nell’83 al Manfredonia, chiudendo un anno dopo la sua esperienza professionale nel calcio. E la notizia della morte del 68enne è giunta in tutte le città in cui lo hanno visto come protagonista con il pallone, raggiungendo ex compagni di squadra e tifosi. Numerosi in queste ore i messaggi di cordoglio espressi anche sui social.



“L’asd Barletta 1922 esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Gianni Biasio. Detto la “colonna veneta”, fu protagonista con la maglia biancorossa nella stagione 1976/1977 in serie C. La società si stringe alla famiglia” si legge in una nota della società calcistica pugliese. Numerosi i ricordi condivisi anche da chi militava nel ClodiaSottomarina che ha ricordato il 68enne con vari messaggi e con l’immagine qui sotto.




 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×