24/01/2022sereno

25/01/2022foschia

26/01/2022foschia

24 gennaio 2022

Castelfranco

Il mondo del volontariato di Castelfranco ricorda Gino Strada

Giovedì sarà proiettato al cento Bordignon il film "Jung – Nella terra dei Mujaheddin", testimonianza dell'attività di Emergency in Afghanistan.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Gino Strada - Fondatore di Emergency

CASTELFRANCO - A poco più di due mesi dalla sua improvvisa scomparsa, avvenuta il 13 agosto 2021, le associazioni di volontariato della Castellana Castelfrancoper, Caritas, Cittadini Ovunque, Movimento Federalista Europeo e Cittadini Per La Pace hanno deciso di onorare la memoria di Gino Strada, fondatore di Emergency e per decenni a fianco dei più poveri e bisognosi.

Grazie anche al contributo della Coop Alleanza 3.0 e alla disponibilità di Alessandro Benvegnù, che ha operato come infermiere negli ospedali di Emergency in Afghanistan, giovedì 28 ottobre sarà proiettato, presso la sala del centro “don E. Bordignon”, il docu-film “Jung – Nella terra dei Mujaheddin”.

Girato nel 2000, alla vigilia dell’intervento della NATO nel paese asiatico, il film testimonia, nel racconto di Ettore Mo, inviato speciale del Corriere della Sera, lo sforzo di Gino Strada e di Emergency di aprire nel Nord dell’Afghanistan, la terra dei Mujaheddin, un ospedale per offrire assistenza alle vittime di guerra.

“Jung”, che in lingua pashtu significa “guerra”, vuole essere un tributo per ricordare lo straordinario lavoro umanitario di Gino Strada e dell'organizzazione Emergency in favore delle vittime di guerra, un documento che ci avvicina alle sofferenze degli afghani e a chi in ogni modo è pronto ad alleviare il loro terribile dolore.

Inizio proiezione ore 20.30, entrata libera nel rispetto della normativa anticovid vigente.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

18/04/2010

LIBERI

Liberati i tre operatori di Emergency

immagine della news

12/04/2010

EMERGENCY: NON POSSONO AVER CONFESSATO

I familiari di Dell’Aira, la sorella Nicoletta e moglie del sindaco di Silea, pensano che gli uomini di Emergency siano solo un capro espiatorio

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×