26 settembre 2021

Mogliano

Mogliano, Piano degli Interventi: i dubbi delle minoranze

Non soddisfano gli accordi pubblico-privato: “troppo consumo di suolo e nessuna reale utilità pubblica”

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Giacomo Nilandi, segretario del Partito Democratico Mogliano

MOGLIANO VENETO – Il nuovo Piano degli Interventi recentemente illustrato dall’Amministrazione Comunale promette “una nuova era urbanistica in chiave sostenibile” per Mogliano Veneto.

Non tutti, però, vedono un’effettiva sostenibilità nel progetto che è andato a sostituire il vecchio PRG. Il segretario del Partito Democratico Mogliano, Giacomo Nilandi, infatti, fa notare che “i sei accordi pubblico-privato porteranno 24 mila metri cubi in più di consumo di suolo sulla città, sostanzialmente in cambio di parcheggi e di sistemazione di aree verdi contermini”.

“Il presupposto alla base di questi accordi dovrebbe essere, però, l’utilità pubblica, che dovrebbe in qualche modo compensare o giustificare la trasformazione della destinazione d’uso e l’ulteriore consumo di suolo”.

Se si vuole ragionare in termini di sostenibilità e quindi pensare alla “riduzione del traffico veicolare in favore di una mobilità lenta, di una sempre auspicata pedonalizzazione del centro e di altre aree della città, della permeabilità del suolo per resistere alle sempre più frequenti bombe d’acqua – interroga il nuovo Segretario – sono una priorità i 202 parcheggi in più, che sono peraltro parcellizzati e distribuiti senza una pianificazione organica e coordinata con quelli esistenti? Mogliano ha veramente bisogno di nuove cubature residenziali, nonostante la moltitudine di case sfitte e invendute?”.

Di alternative a nuove aree parcheggio, per “reinvestire gli introiti in opere di vera pubblica utilità in una città sempre più povera di servizi e spazi pubblici”, ce ne sarebbero state: “adeguamento dei plessi scolastici alle norme Covid, una nuova biblioteca, uno spazio polifunzionale per la cultura e per i giovani, nuove strutture per le attività sportive, una sala del commiato”.

Nonostante il Circolo del Partito Democratico Mogliano si dichiara “soddisfatto dell’impostazione generale data dal nuovo Piano degli interventi”, auspica che nel corso del prossimo Consiglio Comunale “ci sia la volontà da parte dell’Amministrazione di ascoltare e di migliorare la proposta iniziale con queste nostre riflessioni”.

 



foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×