20 settembre 2021

Mogliano

Mogliano, inquinamento in via Rosmini: al via i lavori per comprendere quanto è esteso

Convocata la Commissione Ambiente. Arrivano 123.000 euro dalla Regione

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Il terreno inquinato di via Rosmini messo in sicurezza con un telo

MOGLIANO VENETO – I 123.000 euro derivanti dai fondi del bando Regionale vinto grazie al progetto messo a punto dal dottor. Stefano Donadello, verranno investiti per finanziare l’indagine preliminare che permetterà di comprendere se l’inquinamento rilevato nel terreno dell’immobile abbattuto in via Rosmini si estenda anche nella zona pubblica e interessi le falde acquifere.

È quanto emerso dalla Commissione Ambiente convocata dal sindaco con delega all’ambiente Davide Bortolato per fare il punto della situazione sull’inquinamento scoperto nel 2019 a seguito della demolizione dell’immobile in via Rosmini.

Le segnalazioni di emissioni odorigene percepite dal vicinato durante le operazioni di scavo e movimentazione del terreno, infatti, avevano subito allarmato l’Amministrazione Comunale. Le analisi effettuate dall’Arpav evidenziarono la presenza nel terreno di pericolosi inquinanti chimici. Di qui la decisione di bloccare il permesso di costruzione e coprire il terreno con un telo per mettere la zona in sicurezza.

La fase preliminare dei lavori finanziati con i fondi della Regione è già partita: una ditta specializzata ha effettuato i sopralluoghi necessari per identificare i punti di realizzazione dei primi carotaggi e piezometri necessari per la raccolta dei dati, che dovrebbero essere effettuati a breve.

“Questa fase creerà sicuramente delle situazioni di disagio che comporteranno anche problematiche di interruzione stradale – spiega Donadello – Chiediamo per questo ai cittadini interessati la dovuta comprensione: svolgere queste analisi è di fondamentale importanza per capire come poter procedere”.

“È importante sottolineare che grazie alle misure di messa in sicurezza non c’è pericolo per la salute pubblicacommenta Bortolato – Ora speriamo che l’indagine che svolgeremo a breve dia esito negativo così da intervenire bonificando il terreno solo nell’area dove è stato abbattuto l’immobile”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×