20/01/2022coperto

21/01/2022sereno

22/01/2022sereno

20 gennaio 2022

Mogliano

Mogliano, Gabriele Sassone si aggiudica il Premio Letterario Giuseppe Berto

Confermata, come nelle ultime edizioni, una presenza femminile quasi al 50 per cento del totale

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

La premiazione del concorso letterario Giuseppe Berto

MOGLIANO VENETO – Sabato 31 luglio si è conclusa la 28esima edizione del Premio Letterario Giuseppe Berto. È Gabriele Sassone con il suo esordio narrativo “Uccidi l’unicorno” ad aggiudicarsi il primo posto e il premio in denaro di 5.000 euro.

Sul podio sono saliti anche Sergio La Chiusa, con “I Pellicani”, Miraggi Edizioni, Martina Merletti, con “Ciò che nel silenzio non tace”, Einaudi, Daniele Petruccioli, con “La casa delle madri”, Terrarossa Edizioni, Alice Zanotti, con “Tutti gli appuntamenti mancati”, Bompiani.

La Giuria che ha valutato le opere in concorso, presieduta da Ernesto Ferrero, scrittore, critico, consulente editoriale e direttore del Salone del libro di Torino dal 1998 al 2016, era composta da Cristina Benussi, Università di Trieste, Giuseppe Lupo, Università Cattolica del Sacro Cuore Milano e scrittore, Laura Pariani, scrittrice, Stefano Salis, critico e giornalista del Sole 24 Ore, Emanuele Zinato, Università di Padova.

Sono state una cinquantina le opere prime presentate dalle case editrici italiane – tra cui molti editori indipendenti - e selezionate dalla Giuria. Confermata, come nelle ultime edizioni, una presenza femminile quasi al 50 per cento del totale.

“La giuria del Premio Berto ha voluto segnalare cinque libri di notevole qualità e coraggio intellettuale, che escono dalle consuete rotte commerciali e di genere. Così ha saputo fare in modo significativo l’originale e intenso romanzo-saggio di Gabriele Sassone: la sua riflessione su cosa significa essere artista oggi, nel mondo del mercato e dello spettacolo, è una metafora sui modi di diventare adulti e restare umani”, ha commentato il Presidente della Giuria Ernesto Ferrero motivando la scelta.

Soddisfatti anche il sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, e il vice sindaco, Assessore alla Cultura, Giorgio Copparoni, presenti alla premiazione: “Giuseppe Berto è un patrimonio culturale della nostra città, l’Amministrazione Comunale sarà sempre di sostegno a questa e a tutte quelle iniziative condotte e realizzate nel suo nome”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×