09 maggio 2021

Mogliano

Mogliano città sostenibile: consegnate 1700 borracce riutilizzabili

Le borracce sono finanziate dal Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, di cui fa parte anche il Comune di Mogliano Veneto

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Il sindaco Davide Bortolato consegna a un dipendente comunale la borraccia riutilizzabile

MOGLIANO VENETO – L’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto, recentemente insignita, come prima città del Nord Italia, della bandiera plastic free, ha distribuito 1700 borracce riutilizzabili.

L’iniziativa rientra nell’opera di sensibilizzazione dei cittadini verso il rispetto dell’ambiente, “per avviare un reale cambiamento di pensiero volto alla consapevolezza che, riducendo i rifiuti usa e getta, si possa creare un mondo più verde e un futuro migliore per i nostri figli”.

In questi mesi, quindi, il sindaco Davide Bortolato ha consegnato un considerevole numero di borracce di acciaio inox riutilizzabili all’infinito: 150 ai membri della giunta, ai consiglieri e a tutti i dipendenti comunali e 1540 a tutti i bambini della scuola primaria del territorio.

Le borracce sono finanziate dal Consiglio di Bacino Venezia Ambiente (che si occupa della gestione dei rifiuti), di cui fa parte anche il Comune di Mogliano Veneto.

“Il nostro scopo è andare verso una città sempre più green - spiega Bortolato - riducendo non solo gli imballaggi di plastica legati al consumo di acqua in bottiglia ma promuovendo anche l’utilizzo dell’acqua di rubinetto, controllata e di qualità.

Utilizzando la borraccia, sarà quindi possibile diminuire la quantità di bottiglie e bottigliette di plastica usa e getta. Un piccolo gesto dai molti significati, che coinvolge i bambini proprio per il loro entusiasmo nella salvaguardia del nostro pianeta e nel veicolare un messaggio positivo ed ecologico a tutta la famiglia”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×