23 ottobre 2021

Mogliano

Mogliano, “i 15mila euro dello studio di fattibilità per la Frank non andranno persi”

Dopo l’ipotesi scuola Anna Frank sfumata, spunta quella dell’ex Nigi per ospitare la nuova sede di Polizia Locale che riunirà tre comuni

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

L'ex Nigi potrebbe diventare la nuova sede della Polizia Locale

MOGLIANO VENETO – La futura sede che ospiterà tre comuni sotto lo stesso comando – Mogliano, Preganziol e Casier – rimane ancora incerta.

L’unica cosa ad oggi sicura - come conferma il sindaco Davide Bortolato - è che lo studio di fattibilità (costato al Comune 15mila euro) svolto presso la scuola Frank con lo scopo di comprendere come organizzare in modo funzionale gli spazi per la Polizia Locale, verrà riutilizzato anche per gli altri edifici che saranno presi in considerazione.

Nei piani iniziali del Sindaco, infatti, la scuola Anna Frank sarebbe dovuta diventare la sede della nuova caserma, ma le molteplici contestazioni messe in atto dalle mamme – di cui abbiamo ampiamento scritto - hanno costretto l’Amministrazione a rivedere il progetto.

Un’ipotesi percorribile sembra essere quella dell’ex Nigi - un tempo fabbrica di abbigliamento, oggi dismessa – di proprietà del gruppo Visotto. Dal punto di vista logistico, infatti, sarebbe funzionale a tutti e tre i comuni coinvolti nel progetto, in quanto situata lungo il Terraglio.

“È ancora tutto in fase di definizione – specifica Bortolato – ma è un’ipotesi a cui stiamo lavorando”.

Ipotesi che, se andasse in porto, rientrerebbe anche nel progetto più generale dell’Amministrazione Comunale di Mogliano sul recupero di buchi neri e la riqualificazione di aree abbandonate e dismesse, così come scritto nel Documento del Sindaco.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×