04 giugno 2020

Treviso

Modou Diop, senegalese leader delle associazioni diventa italiano

Oggi il giuramento alla Costituzione con il sindaco Manildo

| commenti |

| commenti |

TREVISO - Il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, ha ricevuto oggi il giuramento sulla Costituzione italiana da parte di Modou Diop, 48 anni, senegalese in Italia da 26 anni e a Treviso da 23, leader del coordinamento delle associazioni delle varie etnie presenti sul territorio "Cittadinanza attiva". Lo status di cittadino italiano è stato contemporaneamente conferito alla moglie, Gnagha, 40 anni, sposata nel 1992. La maggiore delle loro quattro figlie, che ha compiuto 18 anni nel 2012, essendo nata a Treviso, è tuttavia italiana già dallo scorso anno.

 

Diop, dipendente della 'Geox', è stato uno dei motori dell'attività di organizzazione dei gruppi di stranieri giunti a Treviso a partire dai primi anni '90 ed aveva presentato la domanda per ottenere la cittadinanza italiana nel 2008. Fra gli impegni più noti sostenuti da Diop vi è stato quello di gestire, cinque anni fa, il fenomeno della "moschea itinerante", cioè dello spostamento quotidiano fra diversi comuni della provincia di fedeli islamici per la celebrazione del Ramadan a causa del diniego delle amministrazioni leghiste, in primis quella di Treviso, di concedere loro un luogo di preghiera.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×