03 giugno 2020

Montebelluna

Minacce ed atti persecutori nei confronti della ex, del suo compagno e suocera: arrestato

In manette un rumeno di 43 anni. L’ex ha 44 anni e vive a Trevignano

| commenti |

| commenti |

carabinieri

MONTEBELLUNAMercoledì i carabinieri della stazione di Montebelluna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Treviso, hanno arrestato un cittadino rumeno di anni 43, operaio, ritenuto responsabile di reiterate minacce ed atti persecutori nei confronti della ex moglie, una 44enne sua connazionale residente a Trevignano. 

 

Il soggetto lo scorso 14 luglio era stato arrestato in flagranza di reato, sempre dai militari di Montebelluna, poiché si era reso responsabile, per l’ennesima volta, di comportamenti persecutori nei confronti dell’ex coniuge, derivanti dalla recente separazione.  A seguito della convalida dell’arresto il giudice gli aveva imposto il divieto di avvicinamento alla vittima ed ai luoghi da lei frequentati, che il soggetto ha sistematicamente violato continuando ad assumere atteggiamenti minacciosi e persecutori (sia di presenza che telefonicamente) verso la ex moglie, il suo nuovo compagno e la ex suocera. 

 

A seguito di nuova informativa di reato il pubblico ministero Zampiccinini ha chiesto la misura cautelare in carcere che è stata emessa dal gip Mascolo. Nella stessa giornata i militari lo hanno arrestato e condotto in carcere.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×