04/12/2021nubi sparse

05/12/2021pioggia debole e schiarite

06/12/2021sereno

04 dicembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Milite Ignoto cittadino onorario

Riconoscimento a Valdobbiadene in segno di rispetto per tutti i caduti

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

milite ignoto cittadino onorario di Valdobbiadene

VALDOBBIADENE - Il "Progetto Milite Ignoto - Cittadino d’Italia”, promosso dal Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare, si è concretizzato con il conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Valdobbiadene al Milite Ignoto che riposa sull’Altare della Patria a Roma.

La tomba del Milite Ignoto rappresenta uno degli elementi della nostra identità nazionale e la salma, qui deposta nel 1921, sta a rappresentare tutti i caduti della Prima Guerra Mondiale.

Nel nostro territorio, scenario delle ultime cruenti battaglie, il soldato non identificato assume un valore maggiore e a distanza di cent’anni, l’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), invita tutti i Comuni a riconoscergli la cittadinanza onoraria.

"Mi sono adoperato affinché il Progetto Milite Ignoto, dopo aver ottenuto il sostegno della Regione in Consiglio regionale, si traducesse nella delibera del conferimento della cittadinanza onoraria anche nel Comune di Valdobbiadene.” spiega il consigliere regionale Tommaso Razzolini “Con il desiderio che molte altre amministrazioni del territorio possano seguirne l'esempio”.

“Abbiamo aderito con convinzione al conferimento della cittadinanza onoraria riconoscendo il valore e onorando la memoria di chi ha sacrificato la propria vita nel corso della Prima Guerra Mondiale.” dichiara Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene “Un conflitto che colpì duramente anche il territorio valdobbiadenese, occupato e costretto all’esodo, stretto dalla morsa della fame e della distruzione”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×