24 luglio 2021

Treviso

Migliaia di persone e Treviso bloccata per il nuovo vescovo Tomasi

L'arrivo a Treviso e la passeggiata lungo le vie del centro con i fedeli, poi la cerimonia in Duomo

|

|

Migliaia di persone e Treviso bloccata per il nuovo vescovo Tomasi

TREVISO - Migliaia i trevigiani che domenica hanno seguito l’arrivo del nuovo vescovo della diocesi di Treviso, Michele Tomasi, lungo le strade che da Pederobba l’hanno portato a Treviso.

A Treviso una folla di fedeli lo ha accompagnato dalla basilica di Santa Maria maggiore, Madona Granda, in cammino lungo le vie del centro fino ad arrivare al Duomo. Il vescovo Michele, nel suo primo giorno a Treviso, ha voluto camminare lungo le strade della città, fianco a fianco con i giovani, percorrendo via Carlo Alberto, piazza San Leonardo, via Martiri della Libertà, via Indipendenza, piazza dei Signori e il Calmaggiore fino ad arrivare in piazza Duomo.

Tanti applausi e sorrisi per dare il benvenuto al nuovo vescovo Michele. Ieri pomeriggio le celebrazioni nella Cattedrale con monsignor Gianfranco Agostino Gardin che gli ha consegnato il pastorale in legno e lo ha insediato nella cattedra da vescovo. Presenti in Duomo i rappresentanti delle istituzioni, dal sindacoMario Conte, il presidente della Provincia Stefano Marcon, il prefetto Maria Rosa Laganà e l’assessore regionale Federico Caner.

“A nome di tutta la comunità trevigiana desidero rivolgerle un caloroso benvenuto nella nostra città che avrà sicuramente modo di vivere e apprezzare", ha detto il sindaco Conte nel suo messaggio al vescovo, che ha omaggiato con una targa con l’effige del nostro Santo Patrono, San Liberale.

"I trevigiani oggi sono una comunità vitale e propositiva con 150 associazioni impegnate nel sociale e centinaia di cittadini che si degli ultimi, dei malati, delle persone sole. Oggi, caro Vescovo, abbiamo percorso insieme le vie della città, iniziando simbolicamente un cammino. Da appassionato di lunghe scarpinate mi piace pensare che in questa domenica di ottobre sia iniziato un cammino come quello di Santiago de Compostela che, qualche anno fa, ho avuto la fortuna di percorrere. Faremo strada, faticheremo insieme cercando di comprendere e attraversare, ognuno con il proprio ruolo”. “A nome di tutti i trevigiani, desidero dunque rinnovare il più sentito e affettuoso saluto. Come si usa dire fra pellegrini lungo il Cammino di Santiago, un augurio di buon cammino che solitamente viene fatto in spagnolo: Vescovo Michele, Buen Camino!

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

23/05/2021

Treviso, in diocesi la convocazione di Pentecoste

Si è svolto oggi pomeriggio il momento di preghiera e di ringraziamento voluto dal vescovo Tomasi, per narrare le opere dello Spirito nella chiesa di Treviso. Otto le video-testimonianze che hanno raccontato esperienze di condivisione, di fraternità

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×