15 luglio 2020

Treviso

Messaggio pasquale You Tube per il vescovo di Treviso

Auguri dal web per tutti i fedeli della Marca dal vescovo Michele Tomasi

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Vescovo di Treviso

TREVISO – Una Pasqua che sarà ricordata a lungo quella del 2020, con le chiese vuote ed i fedeli che seguiranno le funzioni religiose ed i messaggi dalla televisione o come in questo caso dal web: già perché il vescovo di Treviso Michele Tomasi ha postato su You Tube un video per tutti i trevigiani. “Morte e vita si sono affrontate in un prodigioso duello: così cantiamo il giorno di Pasqua nella bellissima preghiera-poesia della sequenza. Morte e vita continuano sempre ad affrontarsi nell'esistenza di ogni uomo e di ogni donna, ad ogni curva o tornante della storia. La morte di tanti, troppi. E il dolore di tante famiglie, che non trova nemmeno una voce". Comincia così il messaggio di Pasqua del vescovo che ricorda poi anche le tante persone, operatori sanitari e non solo, che svolgono quotidianamente il loro lavoro con dedizione in questo periodo difficile.

"Quanta vita, quante vittorie quotidiane della vita! Quanta forza! – scrive il Vescovo -. Perché lo fanno? Perché lo fate? Perché immergersi in tutto questo dolore, se davvero finisce tutto là, se con ogni morte finisce davvero tutto? Morte e vita, ancora oggi, si affrontano in questo prodigioso duello. Il Signore della vita era morto e ora vivo trionfa. Io credo che sia proprio questo – scrive monsignor Tomasi -. L'angelo che ha rotolato via la pietra dal sepolcro di Cristo rotola via la pietra delle nostre angosce quotidiane. Ecco perché vi immergete nel dolore. Ecco perché ne ritornate più vivi, più veri. Con le tracce dell'eternità nello sguardo e nel cuore. Ecco perché chi ci lascia non cade nel nulla... Ecco perché è necessario augurarci buona Pasqua. Perché il Signore della vita ha donato la vita perché trionfi la vita”.

VIDEO al link: https://youtu.be/ULryrXBxbs0

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×