24 ottobre 2020

Atletica

Altri Sport

Meeting Città di Conegliano: domenica 27 settembre c' è anche la diretta streaming

Oltre a 10.000 tricolori e mezzofondo, attesa per i lanci: nel peso, la pluricampionessa italiana Chiara Rosa

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

meeting

VITTORIO VENETO - La 29esima edizione del Meeting Città di Conegliano – Trofeo Toni Fallai sarà in diretta streaming. Anche chi non si recherà fisicamente in piazzale Consolini, a Vittorio Veneto, domenica 27 settembre potrà godersi lo spettacolo della manifestazione organizzata da Atletica Silca Conegliano.

Oltre al “classico” cartellone di gare, l’evento assegnerà i titoli italiani, categorie Assoluti e Promesse, maschili e femminili, nei 10.000 metri in pista. L’appuntamento, una volta di più è da non perdere e per farlo basterà connettersi su atletica.tv che dalle ore 14.30 proporrà, in diretta, un intenso pomeriggio di gare.

Ma sulla pista e sulle pedane di atletica dell’impianto vittoriese si inizierà a “gareggiare” già domani, sabato 26 settembre. Un’intensa vigilia quella che attende i volontari della società organizzatrice, guidata da Francesco Piccin: non ci sarà solo da preparare, come di consueto, il campo gara, ma sarà necessario un impegnativo sforzo anche per predisporre il protocollo anti Covid, con postazioni per misurazione della temperatura e punti sanificazione, varchi e normative da seguire e da “far” seguire. Al lavoro ci saranno una sessantina di volontari, tra collaboratori, genitori, atleti delle società sportive, simpatizzanti ed amici, guidati dallo staff di Maratona di Treviso che da settimane sta lavorando alacremente per il meeting. In campo anche 44 giudici federali che arriveranno anche da fuori regione. “Organizzare manifestazioni in un periodo come questo è molto difficile e anche molto stressante – commenta il presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin – siamo consapevoli però che lo sport è uno degli strumenti più forti di ripartenza e soprattutto consente di dare uno sguardo, concreto, al futuro. Abbiamo lavorato di concerto con la Federazione Italiana di Atletica Leggera per organizzare tutto al meglio e permettere agli atleti di gareggiare in sicurezza, a giudici e tecnici di lavorare “senza pensieri” e al pubblico di godersi, senza preoccupazioni, l’evento. Ringrazio, oltre ai nostri partner, anche tutti i volontari che hanno scelto di dare una mano, certi che è lo spirito di squadra che può portarci a raggiungere obiettivi importanti, non solo agonistici, ma anche organizzativi”.

La rassegna trevigiana metterà in palio quattro titoli italiani, assoluti e under 23, maschili e femminili. Al femminile la campionessa in carica Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle) punta al bis, ma dovrà vedersela con la vicecampionessa 2019, Giovanna Epis (Carabinieri) e il bronzo 2019, Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena), senza dimenticare Valeria Straneo (Laguna Running), primatista italiana di maratona.

Tra le under 23 possibile sfida tra Gaia Colli (Atl. Valle Brembana), seconda di categoria nel 2019, e Ilaria Fantinel (Esercito). Al maschile, il più titolato è Stefano La Rosa (Carabinieri), maratoneta tre volte tricolore sulla distanza, che sulla sua strada troverà Pietro Riva (Fiamme Oro), oro europeo juniores nel 2015, che ha recentemente ritoccato i primati personali sui 5000 e sui 3000, il quattro volte campione italiano dei 5000 metri Marouan Razine (Esercito) e il siepista azzurro Osama Zoghlami (Aeronautica). Tra le promesse, possibili protagonisti Sebastiano Parolini (Ga Vertovese), Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto), Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago) e l’ex tricolore di categoria Nfamara Njie (Atl. Casone Noceto).

Mezzofondo super, non solo tricolore: negli 800 ci sarà il bosniaco vicecampione del mondo a Doha lo scorso ottobre, Amel Tuka, favoritissimo e attesissimo. In gara anche il portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Catalin Tecuceanu, Stefano Migliorati (Cs San Rocchino) e Joao Bussotti (Esercito). Al femminile, l’irlandese Iseult O’Donnell tenterà di insidiare Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata). Nei 3000 siepi duello tra gli ultimi due campioni italiani assoluti, Leonardo Feletto (Atl. Mogliano), autore di un notevole 8’28”33 in solitaria due settimane fa e il romano Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle). Ma ci saranno anche il britannico Mark Pearce e Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli).

Il Meeting Città di Conegliano assegnerà, come ogni anno, alla migliore prestazione tecnica dei lanci (peso – giavellotto), il Trofeo Toni Fallai, in memoria dell’indimenticato professore di educazione fisica che tanti giovani ha portato in pista e in pedana. Novità dell’ultima ora: nella gara femminile del peso ci sarà anche la pluricampionessa italiana Chiara Rosa (Fiamme Azzurre), che torna in gara nel meeting del quale detiene il record con la misura di 19.00 metri. La padovana (16 volte consecutive campionessa all’aperto, 28 titoli italiani tra indoor e outdoor), dovrà vedersela con la vicecampionessa italiana assoluta e tricolore under 23 in carica, Martina Carnevale (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi). Anche nel giavellotto, sfida tricolore con il campione italiano 2020 Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) e Mauro Fraresso (Fiamme Gialle), argento tricolore quest’anno, dopo sei titoli italiani consecutivi.

Il programma orario dell’edizione 2020 aggiornato è il seguente: ore 14.30 giavellotto, lungo, peso maschile e asta femminile; ore 14.50 1000 Cadette (a invito), 15.00 1000 Cadetti (a invito); 15.15 10.000 campionato italiano maschile (1^ serie), 16.00 alto maschile, 800 femminili e peso femminile, 16.15 800 maschili e lungo femminile, 16.30 3000 siepi maschili, 16.50 10.000 campionato italiano femminile (serie unica), 17.50 10.000 campionato italiano maschile (2^ serie).
 

 



Gianandrea Rorato

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×