24/01/2022sereno

25/01/2022foschia

26/01/2022foschia

24 gennaio 2022

Esteri

Mattoni di pace: nuove attività umanitarie di UNIFIL in Libano

Proseguono le attività di sostegno alla popolazione libanese da parte dei caschi blu italiani

|

|

Mattoni di pace: nuove attività umanitarie di UNIFIL in Libano

Proseguono le attività di sostegno alla popolazione libanese da parte dei caschi blu italiani, che nei giorni scorsi hanno consegnato materiale sanitario ed attrezzature ospedaliere alla Croce Rossa di Tiro.
I “Lancieri di Novara” di ITALBATT, unità di manovra della Joint Task Force Lebanon, attualmente su base Brigata ”Ariete”, guidati dal Comandante, il Colonnello Elio Babbo, in collaborazione con le Delegazioni del Triveneto dell’Associazione Internazionale Regina Elena Aiuti Umanitari Onlus ed del Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio, si sono resi protagonisti dell’iniziativa umanitaria, ricevendo il plauso della Direttrice della Croce Rossa di Tiro, Muzaian Seclawi, che, nel corso della semplice cerimonia di consegna del materiale, ha ringraziato gli italiani per la generosità e la costante attenzione nei confronti della popolazione libanese.

In questo periodo il contingente italiano ha anche completato e inaugurato un altro importante progetto di cooperazione civile-militare, consistente nella realizzazione di una strada che mette in comunicazione i due villaggi di Yanuh e Maraka, nel Sud del Libano.
In particolare, i caschi blu hanno provveduto alla sistemazione della carreggiata e all’asfaltatura di circa mille metri di strada, che collega le due località, permettendo di migliorare la circolazione viaria e garantendo maggiori condizioni di sicurezza agli abitanti della zona. I lavori sono stati diretti e coordinati dalla branca CIMIC della Joint Task Force Lebanon.
Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti, tra le autorità, il Comandante del Sector West di UNIFIL, Generale Fabio Polli, il Presidente dell’Unione delle Municipalità di Tiro, Abdel Mohssen El Husseini e il Sindaco di Yanuh, Alì Youssef Jaber il quale, nel suo discorso, ha ringraziato il contingente italiano per l’impegno in favore dei suoi cittadini, ricordando anche le opere realizzate in passato.

L’assistenza alla popolazione locale è una delle attività più importanti condotte da UNIFIL ed è prevista dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×