21/05/2024pioggia

22/05/2024nubi sparse e temporali

23/05/2024pioggia debole e schiarite

21 maggio 2024

Treviso

Maserada, al lavoro in bici e monopattini elettrici lungo senza luci: 20 multati dalla polizia locale

Controlli straordinari della polizia locale: fermati mentre percorrevano la provinciale al buoi, sera fari e giubbetto retroriflettente

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

monopattino

MASERADA SUL PIAVE - Controlli straordinari della Polizia Locale di Maserada sul Piave nei giorni scorsi nei confronti di conducenti di biciclette e monopattini elettrici, al fine di aumentare la sicurezza stradale di notte o in condizioni di scarsa visibilità a causa della pioggia.

Gli operatori del comando di Maserada hanno predisposto l’ultimo di una serie di specifici servizi a partire dalle ore 05:30 finalizzati al controllo dei lavoratori che raggiungono la zona industriale a bordo di bici e monopattini elevando una ventina di sanzioni al codice della strada nei confronti di altrettanti lavoratori, che si recavano al lavoro senza rispettare le basilari norme di sicurezza stradale. A loro sono state contestate diverse violazioni per non aver indossato il giubbetto retroriflettente ad alta visibilità, per non aver avuto idonei dispositivi d’illuminazione sui propri velocipedi o per aver utilizzato i monopattini elettrici su strada extraurbana avente limite di velocità superiore a 50 chilometri orari, ovvero la provinciale 57 che da Spresiano conduce a Maserada.

Sono stati sanzionati in particolare diversi lavoratori di origine straniera che, partendo dalle loro residenze dislocate tra le province di Treviso, Belluno e Pordenone, erano scesi alla stazione dei treni di Spresiano per recarsi in direzione dell’area industriale di Maserada sul Piave, all’oscurità e senza adottare le principali norme di sicurezza rendendosi quasi invisibili anche nei confronti degli autoveicoli di passaggio. “Purtroppo sono ancora molteplici i comportamenti pericolosi e non conformi, che obbligano a richiamare cittadini e aziende sulle normative sulla sicurezza stradale, in materia dettate dal Codice della Strada. L’invito - sottolineano dalla polizia locale di Maserada - è rivolto in particolare a tutti gli utenti cosiddetti “deboli” della strada, tra cui i pedoni e i ciclisti, sia in età giovanile sia in età adulta che si recano al lavoro in bicicletta nelle prime ore del mattino e nelle ore serali”.
Proprio per richiamare l’attenzione la Polizia Locale ha ribadito le norme del codice della strada in materia:

1. I monopattini elettrici per circolare sono equiparati ai velocipedi, quindi vanno utilizzate le piste ciclabili se presenti. La normativa impone che debbano essere dotati di equipaggiamenti come i velocipedi, quali campanello, indicatori di direzione e, in orario notturno e in condizioni di scarsa visibilità, con luci bianche o gialle anteriori e rosse posteriori (sanzione da 50,00 a 125,00 €). E’ fatto obbligo ai minori circolare con il casco, in un’unica fila, mai affiancati. Indossare inoltre il giubbotto o le bretelle retroriflettenti in condizioni di scarsa visibilità o in ore serali e notturne (sanzione da 50,00 a 125,00 €). E’ fatto inoltre divieto di utilizzare i monopattini elettrici su strade extraurbane aventi limite di velocità superiore a 50 km/h (sanzione da 50,00 a 125,00 €).

2. I velocipedi condotti dai ciclisti devono di norma circolare il più vicino possibile al margine destro della strada, oppure utilizzare le piste ciclabili a loro dedicate, se presenti (sanzione da 42,00 € a 86,50 €).


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×