13 maggio 2021

Castelfranco

Marta Meneghini non ce l’ha fatta, è spirata in conseguenza ad un’emorragia celebrale

Marta viveva a Romano d'Ezzelino ed era impiegata da poco più di un anno presso il comune di Asolo

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Marta Meneghini

ASOLO - Un malore improvviso al lavoro si porta via la giovane impiegata del Comune di Asolo, Marta Meneghini. L'allerta tempestivo e l'intervento dell'elisoccorso, non sono bastati a salvare la vita a Marta Meneghini, impegata dell'ufficio anagrafe del Comune di Asolo. Il personale del 118 di Pieve del Grappa, era stato allertato dagli stessi colleghi della giovane donna ed era arrivato in pochi minuti sul posto, ma subito sono apparse chiare le gravi condizioni in cui versava la donna, colpita da emoragia celebrale, tanto che è stato chiesto il pronto intervento dell'elisoccorso e il trasporto d'urgenza all'Ospedale Ca Foncello di Treviso.



 



"Abbiamo sperato sino all'ultimo, anche se le sue condizioni sono apparse gravi da subito e poco si è potuto fare" sottolinea il sindaco Mauro Migliorini, che esprime vicinanza alla famiglia, da parte di tutta la giunta comunale  e il personale "Si era ben inserita in tutto l'organico comunale e posso dire che, anche se lavorava da poco più di un anno con noi, si faceva ben volere: era una persona solare, preparata, disponibile."



 



Marta Meneghini, classe 1977, viveva a Romano d'Ezzelino ed era impiegata da poco più di un anno presso il comune di Asolo, dopo che la sua di trasferimento dal comune di Cornuda, era stata accolta. La donna ha accusato il malore nella mattina di lunedì scorso e dopo tre giorni in rianimazione, non c'è stato nulla da fare per lei. Lascia il marito Roberto e un figlio, di 18 anni. I famigliari, con grande generosità, hanno autorizzato la donazione degli organi.



 




 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×