18/08/2022possibili temporali

19/08/2022pioggia debole e schiarite

20/08/2022parz nuvoloso

18 agosto 2022

Nord-Est

Marmolada: scendono a 13 i dispersi, incolume un austriaco

È stato contatto dalle autorità consolari. Minuto di silenzio all'eurocamera di Bruxelles. Complicato il recupero dei corpi

|

|

Marmolada: scendono a 13 i dispersi, incolume un austriaco

TRENTO - Scende a 13 il numero delle persone oggetto delle ricerche dopo la frana che si è staccata ieri dal ghiacciaio della Marmolada. Un escursionista austriaco che figurava nella lista dei dispersi è stato contatto dalle autorità consolari austriache ed ha dato notizie poco fa. Lo fa sapere la Provincia di Trento.

EUROPARLAMENTO

Minuto di silenzio in apertura della Plenaria al Parlamento europeo per ricordare le vittime del crollo sulla Marmolada e le tre persone rimaste uccise sparatoria in un centro commerciale di Copenaghen. "Siamo qui riuniti oggi all'indomani di una terribile sparatoria, siamo vicini alle famiglie delle vittime e al popolo danese" e "abbiamo visto anche le terribili notizie del crollo di un ghiacciaio in Marmolada. Esprimo le nostre più sincere condoglianze a nome del Parlamento europeo", ha esordito la presidente Roberta Metsola chiedendo il minuto di silenzio dell'Aula.

IL RECUPERO

Secondo quanto si apprende il recupero delle persone disperse sul fianco della Marmolada sarà molto difficile, quantomeno per i resti nella parte più alta della via su cui è arrivata la frana. Questo perchè, si apprende, risulta che alcuni dispersi sarebbero precipitati nei crepacci che si trovano lungo la 'normale'. Più semplice invece dovrebbe essere il recupero delle vittime che trovandosi nella parte inferiore sono state sommerse da ghiaccio e detriti: con l scioglimento della neve quindi e con l'ausilio di escavatori, sarà infatti possibile procedere ad un tentativo di recupero

LEGGI ANCHE

FOCUS sulla tragedia della Marmolada

 



Dello stesso argomento

immagine della news

27/07/2022

La lunga agonia dei ghiacciai alpini

A metterli a dura prova le relativamente scarse nevicate dell'inverno scorso e poi le due grandi ondate di calore all'inizio dell'estate

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×