13/06/2024temporale

14/06/2024velature sparse

15/06/2024poco nuvoloso

13 giugno 2024

Cronaca

Mangia patatina super piccante per una sfida social: muore a 14 anni

Il giovane aveva preso parte alla challenge lanciata dall'azienda produttrice. Fatale l'alta concentrazione di capsaicina

|

|

Mangia patatina super piccante per una sfida social: muore a 14 anni

Un ragazzo di 14 anni ha perso la vita dopo aver partecipato a una sfida sui social media con delle patatine estremamente piccanti. La tragedia è avvenuta a Worcester, negli Stati Uniti, dove la vittima è deceduta a causa di un arresto cardiopolmonare provocato dall'ingestione di una sostanza alimentare ad alta concentrazione di capsaicina.

Si chiama "One Chip Challenge", la sfida pubblicitaria lanciata dall'azienda che produce queste patatine piccantissime e diventata rapidamente virale sui social media. Il caso risale allo scorso settembre ma la notizia è emersa solo in questi giorni. La sfida consiste nel mangiare una sola patatina super piccante e aspettare il più a lungo possibile prima di bere qualcosa per alleviare il bruciore. Il 14enne ha acquistato un pacchetto di queste patatine a scuola e ha partecipato alla sfida, ma poco dopo ha iniziato a sentirsi male.

Secondo le ricostruzioni, il giovane ha lamentato forti dolori allo stomaco subito dopo aver consumato le patatine. La scuola ha contattato i genitori del ragazzo, e sua madre lo ha riportato a casa. Tuttavia, le sue condizioni sono peggiorate rapidamente e il ragazzo è deceduto poco dopo. L'autopsia - sondo quanto riportato dai media - ha confermato che la causa della morte è stata un arresto cardiopolmonare "nel contesto della recente ingestione di una sostanza alimentare con un'alta concentrazione di capsaicina". Il giovane soffriva anche di un difetto cardiaco congenito, il che ha contribuito alla gravità della situazione.

I rischi della Capsaicina
La capsaicina è la sostanza che rende i peperoncini piccanti ed è responsabile del bruciore intenso che si avverte quando si consumano cibi piccanti. Secondo gli esperti, il consumo di capsaicina può causare gravi problemi di salute, come dolore toracico, palpitazioni cardiache e attacchi di cuore. Quantità elevate di capsaicina possono anche provocare vomito ripetuto, portando a danni esofagei potenzialmente letali. "Il consumo di capsaicina - avverte il sito Poison.org - può causare problemi di salute gravi. Le persone dovrebbero essere molto caute quando consumano cibi o prodotti che contengono questa sostanza”. Dopo la morte del ragazzo l’azienda ha ritirato il prodotto.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×