20/05/2024nubi sparse

21/05/2024temporale

22/05/2024nubi sparse e temporali

20 maggio 2024

Nord-Est

Maltempo: sospesa circolazione treni fra Vicenza e Padova

Decisione nel pomeriggio per il rischio di esondazione. Scatta l'allerta rossa. Cede la strada, chiusa arteria in provincia di Verona

|

|

Maltempo: sospesa circolazione treni fra Vicenza e Padova

VICENZA - La circolazione ferroviaria è stata sospesa dalle 16.10 di oggi sulla linea ferroviaria Milano-Venezia, tra le stazioni di Vicenza e Padova, per le avverse condizioni meteo che stanno interessando la zona, e che hanno provocato il rischio di esondazione di una serie di corsi d'acqua. Sul posto sono intervenuti i tecnici di Rfi. "È in corso la riprogrammazione dell'offerta ferroviaria - viene spiegato - con i treni AV che potranno subire deviazioni con maggior tempo di percorrenza fino a 120 minuti".

SCATTA L'ALLERTA ROSSA

Allerta rossa per criticità idrogeologica e rischio idraulico per il bacino idrogeografico dell'Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone: si alza il livello di allerta nel vicentino. Il nuovo avviso del Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto porta al massimo grado la criticità del bacino idrogeografico dell'Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, mentre si conferma l'allerta arancione per il bacino Basso Brenta-Bacchiglione. La Protezione Civile è al lavoro su tutto il territorio vicentino, dove la pioggia intensa non si arresta da ieri. Sono oltre 70 i Centri operativi comunali vicentini attivi, ma aumentano con il passare delle ore. Amministratori e tecnici stanno monitorando in particolare i corsi d'acqua e i versanti montani. La situazione è complessa e in continua evoluzione. Per il Vicentino sono stati aperti finora il bacino dell'Orolo e quello di Montebello Vicentino, ma non quello di Caldogno.

Stamattina è stato comunicato lo stato di preallerta per la diga di Leda (Piovene Rocchette), con conseguente avviso a tutti i Comuni che insistono a valle della diga e del relativo corso d'acqua. Nel frattempo si è resa necessaria la chiusura di alcune strade provinciali a causa della neve. Nel Comune di Vicenza da stamattina si sono avute criticità con la rete idrografica minore, ma adesso è il Retrone che desta preoccupazione; nella zona S. Agostino verso Nogarazza sono state inviate le auto della Polizia Locale ad avvisare i residenti di porre in sicurezza le auto e i beni a rischio. Nel Comune di Dueville sono molto alti i livelli del torrente Igna alla confluenza con il Timonchio.

VERONA

Il servizio viabilità della Provincia di Verona ha sospeso temporaneamente la circolazione sulla Strada 44b, al confine tra i comuni di Bovolone e Isola Rizza. La chiusura è dovuta a un cedimento del piano viabile, causato dalle piogge, che potrebbe rappresentare un pericolo per gli utenti della strada. La chiusura è prevista per il tempo tecnico necessario a organizzare gli interventi di messa in sicurezza del tratto.

Disagi anche sulla provinciale 17c a Roncà, sempre nel veronese, dove si sono verificati smottamenti dal versante di monte sulla strada. Sul posto sono già intervenute le ditte incaricate dalla Provincia per le operazioni di pulizia della carreggiata. L'Unità Operativa di Protezione Civile della Provincia ha chiuso alcuni guadi sul torrente Illasi.

 



 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×