25/02/2024parz nuvoloso

26/02/2024pioggia debole

27/02/2024rovesci di pioggia

25 febbraio 2024

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Malore improvviso, Nicola stroncato a soli 17 anni: "Un amico di tutti"

Tristezza a Valdobbiadene, dove il ragazzo viveva insieme alla famiglia nella località di Funer

|

|

nicola comarella

VALDOBBIADENE – Tragedia a Valdobbiadene, dove un ragazzo di 17 anni è morto improvvisamente a causa di un malore. La vittima è Nicola Comarella, è morto nella tarda serata di mercoledì nella sua abitazione nella località di Funer. A riportare la notizia è la Tribuna di Treviso.

 

L’adolescente stava trascorrendo la serata in casa, insieme ai suoi famigliari: mentre stava guardando un film insieme ad uno dei suoi fratelli si è sentito male e per lui non c’è stato niente da fare. I genitori hanno dato immediatamente l’allarme e sul posto è giunta poco dopo un’ambulanza del 118: i sanitari hanno tentato di rianimare il giovane, ma purtroppo non è stato possibile salvargli la vita.

Per capire esattamente a che cosa sia dovuto il decesso bisognerà attendere il responso dell’autopsia.

 

Nicola era un ragazzo in salute, uno sportivo. Soffriva di una leggera forma d’asma, ma nulla poteva far pensare ad una cosa del genere. Frequentava il quarto anno all’Issis “Verdi” di Valdobbiadene, lascia i genitori e due fratelli.

 

Praticava la disciplina dell’Orienteering con passione da circa quattro anni e faceva parte dell’Orienteering di Tarzo. “Una notizia di quelle che non vorremmo mai dare. Nella notte è venuto a mancare Nicola Comarella, tesserato dell'Orienteering Tarzo. Il Presidente della FISO, Sergio Anesi, e tutto il Consiglio Federale esprimono la vicinanza alla famiglia del giovane prematuramente scomparso”, si legge nel sito della Federazione Italiana Sport Orientamento.

Il presidente dell’Ori Tarzo, Silvano Bernardi, ricorda così su Facebook il 17enne. "Nicola ci ha lasciato improvvisamente, senza alcun preavviso nella notte. Diciotto anni non ancora compiuti, un ragazzo garbato, sempre sorridente, amico di tutti, sempre pronto e disponibile nel darti una mano. L’Orienteering Tarzo è sconvolto da questa terribile notizia, non ci sono parole per esprimere il nostro enorme dolore. Ci stringiamo tutti in un unico grande ed affettuoso abbraccio alla mamma, al papà, ai fratelli Gian Luca e Francesco ai quali saremo sempre vicini per condividere questo tristissimo momento". 

 

(Nella foto Nicola Comarella - immagine dal sito della Federazione Italiana Sport Orientamento)

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×