07/12/2022sereno

08/12/2022pioviggine

09/12/2022rovesci di pioggia

07 dicembre 2022

Benessere

Malattie rare, al via 'Sma Path 2.0' per formare professionisti su standard cura.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Malattie rare, al via 'Sma Path 2.0' per formare professionisti su standard cura.

(Adnkronos) - Torna “Sma Path 2.0”, un percorso formativo dedicato ai professionisti della cura, dell’assistenza e riabilitazione sull’atrofia muscolare spinale (Sma) coordinato dagli specialisti dei Centri clinici NeMo. Dopo il successo della prima edizione, prosegue l’iniziativa che ha l’obiettivo di offrire risposte di cura sempre più appropriate, alla luce dei cambiamenti legati ai nuovi trattamenti di cura per questa patologia neuromuscolare.

Sma Path 2.0 si sviluppa in tre incontri di formazione a distanza che toccano altrettanti aspetti molto importanti in prosecuzione con il percorso formativo del 2021 – si legge in una nota - e sulla base degli standard di cura internazionali. Dalla panoramica sulle possibilità terapeutiche offerte dalle nuove terapie farmacologiche alla gestione degli aspetti ortopedici, nutrizionali e sulle emergenze, fino ad arrivare ai vissuti psicologici e psicosociali dei pazienti, delle loro famiglie e delle figure essenziali alla presa in carico di patologie così complesse.

La ricerca scientifica sulla Sma ha portato negli ultimi anni all'approvazione dei trattamenti farmacologici che ne hanno modificato profondamente la storia naturale della malattia. L’atrofia muscolare spinale – ancora la nota - colpisce nel mondo circa 1 neonato ogni 10.000 e, secondo le stime, interessa oggi in Italia circa 850 persone di cui la maggior parte con un’età inferiore ai 16 anni. Da qui, la necessità di rivedere gli standard di cura.

Anche per l’edizione 2.0 del percorso formativo, gli esperti sull’atrofia muscolare spinale mettono a disposizione dei professionisti sanitari l’esperienza clinica e il know-how scientifico sulla patologia.

La formazione è coordinata dai Centri clinici NeMO dal 2008 specializzati nella cura e nella ricerca sulle malattie neuromuscolari. Nello specifico, la direzione scientifica del corso è affidata al prof. Eugenio Mercuri, neuropsichiatra infantile, direttore del dipartimento Scienze della salute della donna, del bambino e di sanità pubblica della Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs e responsabile scientifico dell’area pediatrica del Centro clinico NeMO Roma al Gemelli, alla prof.ssa Valeria Sansone, neurologa, direttore clinico e scientifico del Centro clinico NeMO di Milano, all’ospedale di Niguarda e professore associato di Neurologia presso l’Università degli Studi di Milano e alla prof.ssa Marika Pane, neuropsichiatra infantile, direttore clinico del Centro NeMO di Roma, area pediatrica e professore associato in Neuropsichiatria infantile presso l’Università cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Il corso destinato esclusivamente ai professionisti sanitari è gratuito e attivo dal 30 settembre 2022 al 30 giugno 2023 sul sito , dove è consultabile anche il programma. I partecipanti potranno decidere se effettuare il questionario di apprendimento nel triennio formativo 2020/2022, compilando il relativo modulo entro il 31 dicembre 2022, oppure nel triennio formativo 2023/2025 compilando il modulo entro il 30 giugno 2023.

Sarà possibile percepire i crediti esclusivamente per uno dei due trienni formativi. Il corso conferisce 6 crediti formativi Ecm per le discipline di: medicina e chirurgia, anestesia e rianimazione, neurologia, neuropsichiatria infantile, pediatria, malattie dell’apparato respiratorio, medicina fisica e della riabilitazione, ortopedia e traumatologia, psicologia, fisioterapia, terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, terapista occupazionale, dietista, infermiere, infermiere pediatrico, biologo-igiene degli alimenti e della nutrizione.

Il percorso formativo, promosso da VyvaMed, in collaborazione con i Centri clinici NeMO e il patrocinio dell’Associazione famiglie Sma, con la sponsorizzazione non condizionante di Novartis. è accreditato fino ad un massimo di 500 partecipanti.

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×