19 ottobre 2021

Treviso

Malattie legate all’inquinamento costano quasi 2mila euro ai trevigiani

I cittadini veneti pagano i costi sociali e sanitari connessi all’inquinamento atmosferico più alti d’Italia

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

smog treviso

TREVISO- I costi dell’inquinamento dell’aria connessi all’alto numero di automobili in circolazione e alla carenza del trasporto pubblico incidono sul portafoglio degli italiani più che nel resto d’Europa. Ricoveri ospedalieri, perdita di benessere, impatti indiretti sulla salute e, quindi, riduzione dell’aspettativa di vita. Sono questi i fattori che fanno la somma del costo sociale, una spesa che per gli italiani ammonta a un costo medio di 1400 euro per ogni cittadino, e per trevigiani attivisti a 1.731 euro all’anno. Un peso che ogni cittadino è costretto a sobbarcarsi per far fronte ai danni derivanti dall’inquinamento atmosferico. In Europa, invece, la stima è più bassa e si aggira intorno a quota 1250 euro. A far emergere questi dati è lo studio “Costi sanitari dell'inquinamento atmosferico nelle città europee, connesso con sistema dei trasporti”, diffuso dalla società di consulenza CE Delf, che ha preso in esame 432 città europee, in 30 paesi (27 paesi UE più Regno Unito, Norvegia e Svizzera). Sono il Nord-Italia e specialmente le città e gli agglomerati urbani della pianura padana a pagare lo scotto più alto: Milano, Padova, Venezia, Brescia e Torino sono tra le prime 10 città d’Europa per costi sociali pro capite scendendo a livello regionale, ben 5 città della regione Veneto si piazzano tra le peggiori 15 d’Italia per costi pro capite (Padova, Venezia, Verona, Treviso e Vicenza). E maggiore è il numero di automobili in strada e più aumenta il tempo trascorso nel traffico più si alzano i costi sociali dell’inquinamento. Per le cinque città del Veneto prese in esame dallo studio la situazione è drammatica: per gli abitanti di Padova, Venezia, Verona, Treviso e Vicenza il costo sociale medio supera i 2000 euro pro capite, con una incidenza media sul PIL del 6,4%, pro capite spesi ogni anno per far fronte ai danni causati dallo smog sulla salute. Numeri che portano il Veneto ad essere la regione dove i cittadini pagano i costi sociali e sanitari connessi all’inquinamento atmosferico più alti d’Italia. Secondo Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto, “il costo dell'inquinamento, aggravato quest'anno alla pandemia Covid19, è particolarmente pesante per i redditi più bassi: l’inquinamento, come il Covid, colpisce tutti, ma chi è più povero fatica a mitigarne gli effetti ed accedere alle cure. I governi nazionale e regionali devono adottare al più presto politiche pubbliche per mobilità e riscaldamento ad emissioni zero, per tutti". 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×