28 luglio 2021

Montebelluna

Malato di gioco, rapina la sala slot in cui perde i soldi

Condannato a tre anni. Il 55enne aveva bruciato circa 300mila euro

|

|

Malato di gioco, rapina la sala slot in cui perde i soldi

MONTEBELLUNA – Era diventato malato di gioco, tanto da bruciare alle slot machine una cifra ingentissima, che si aggirava sui 300mila euro. All’inizio del 2016, l’imprenditore 55enne montebellunese ha perso la testa, tanto da arrivare, sommerso dai debiti, a rapinare una sala giochi dov’era solito recarsi per giocare.

Ieri l’uomo è stato condannato a 3 anni in Tribunale a Treviso, beneficiando dello sconto di un terzo della pena col rito abbreviato, per il reato di rapina aggravata.

 

All’epoca si era infilato una calza in testa e si era recato armato di coltello alla sala giochi, con cui aveva contratto un grosso debito, tanto da arrivare a stilare un documento con cui si impegnava a saldare la somma e a lasciare lì la patente con la promessa appunto di pagare a breve.

La situazione però degenerò: la moglie si accorse di quello che stava accadendo e gli fece pressione. Lui perse la testa, tanto appunto da arrivare a rapinare la sala slot. Minacciò la cassiera, spintonò e le mise del nastro sulla bocca, per poi prendere dalla cassa i soldi che c’erano ed i suoi documenti.

Poco dopo, però, si rese conto di aver fatto una follia e decise di costituirsi ai carabinieri

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×