18/01/2022poco nuvoloso

19/01/2022parz nuvoloso

20/01/2022parz nuvoloso

18 gennaio 2022

Castelfranco

La Madonna delle Cendrole ha avuto la meglio sul partigiano Masaccio

Il Consiglio d'istituto ha scelto di titolare la scuola secondaria di Riese Pio X alla Madonna delle Cendrole

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Scuola Media di Riese Pio X

RIESE PIO X - Poteva essere una variante del mito sempre verde di Don Camillo e Peppone, invece il sindaco di Riese Matteo Guidolin, dribbla e assicura che, per quanto la scuola sia un luogo laico, il nuovo nome della scuola secondaria di primo grado di Riese Pio X, rappresenta un aspetto importante del paese e la gente ha apprezzato la scelta.

"Difficile" scherza Guidolin "associare il nome di Riese a qualcosa di non religioso. Premesso che il comune avalla solo, in questo caso, e che il nome di una scuola è deciso dal Consiglio d'istituto e approvato poi dal Ministero, secondo un iter ben preciso. il nome Madonna delle Cendrole, è una realtà conosciuta da tutti, che ben oltre i confini del nostro paese." L'alternativa era Primo Visentin, insegnante e partigiano nato a Poggiana, o Masaccio, ma a il Consiglio d'istituto presieduto da Silvano Stradiotto, ha scelto la Madonna delle Cendrole, per titolare la scuola secondaria da anni senza nome.

"Un nome che evoca identità, un riconoscersi come comunità" spiega Paolo Boffo direttore didattico "la Madonna delle Cendrole, venerata in un territorio ben più ampio di Riese, è stata la chiesa matrice delle parrocchie di Riese Pio X." Ovvia la relazione con San Pio X, ma dalle Cendrole partì anche la visita di Papa Giovanni Paolo II nel 1985: il Consiglio d'Istituto un messaggio di positività e di speranza, in un momento delicato per la scuola. La richiesta era partita dall'Istituto la richiesta era partita la scorsa primavera e in questi giorni, la conferma del Direttore dell'Ufficio scolastico regionale, Carmela Palumbo.

 



foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×