01/07/2022foschia

02/07/2022poco nuvoloso

03/07/2022poco nuvoloso

01 luglio 2022

Treviso

Lunedì aprono bar e ristoranti: "Nella Marca riparte un locale su due"

La Fipe: "Servizio limitato ai tavoli esterni che corrispondono a circa la metà dei coperti di un locale al completo, penalizzate le attività del Montello"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

bar tavoli all'aperto

TREVISO - Da lunedì ristoranti e bar della Marca potranno riprendere a lavorare. Sarà una partenza ridotta soprattutto perché si potranno servire i clienti per pranzo e per la cena solo nei tavoli all’esterno del locale, quindi nei plateatici e dehors che in questi giorni gli esercenti stanno allestendo davanti o vicino alla propria attività grazie anche al sostengo delle amministrazioni locali che stanno rilassano nuove concessioni di spazi.

Una ripartenza però che non vedrà tutti gli esercizi pubblici rialzare le serrande. “Una attività su due non aprirà - è il triste dato confermato da Dania Sartorato, presidente Fipe Confcommercio di Treviso - Solo il 50% dei locali lunedì riprenderà a lavorare, seppur a ranghi ridotti”.

“Il servizio sarà limitato ai tavoli degli spazi esterni che in linea di massima sono circa la metà dei coperti interi di un locale”, sottolinea Sartorato. “Si prevede di fare da due a tre turni a pranzo ma la sera al massimo uno, le temperature non sono ancora gradevoli per cenare fuori”.

“L’apertura in questo momento rappresenta per la nostra categoria pesantemente compromessa in questo ultimo anno, un passo avanti ma non sarà così per tutti - spiega - Chi non ha spazio all’esterno deve continuare con il solo asporto e i locali, ad esempio, nella zona del Montello o nel vittoriese sono molto condizionati dalle temperature. I due-tre gradi in meno rispetto ai locali dei centri storici in pianura, in questo periodo fanno la differenza. Per questi motivi più di qualche ristoratore non attrezzato con tensostrutture in grado di garantire un minimo di riparo, ha decido di rimanere ancora chiuso. Altri riapriranno ma, al momento, non faranno rientrare il personale, andranno avanti con le proprie forze”. Secondo la Fipe trevigiana il 65% dei dipendenti dei pubblici esercizi continuerà con la cassa integrazione.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×