21 ottobre 2021

Vittorio Veneto

L'ultimo viaggio del Vittorio Veneto, un altro appello dalla città

La sezione vittoriese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia si è unita all’appello lanciato nei giorni scorsi al mondo della politica, auspicando l’assegnazione del nome “Vittorio Veneto” ad un’altra unità della Marina Militare Italiana

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

L'ultimo viaggio del Vittorio Veneto, un altro appello dalla città

VITTORIO VENETO - Ultimi giorni di vita per il Vittorio Veneto, l’ex nave ammiraglia della Marina Militare. L’incrociatore lanciamissili, infatti, verrà demolito in Turchia: la nave è già approdata ad Aliaga. Oggi anche la sezione vittoriese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia si è unita all’appello lanciato nei giorni scorsi al mondo della politica, auspicando l’assegnazione del nome “Vittorio Veneto” ad un’altra unità della Marina Militare Italiana.

 

“Sarebbe un grande onore – fanno sapere dall’associazione combattentistica -. Appoggiamo la richiesta e supportiamo l’amministrazione”. “La richiesta? Si potrà fare – ha anticipato nei giorni scorsi il sindaco Antonio Miatto -. Bisognerà trovare la modalità giusta”.

 

Secondo quanto riportato dal primo cittadino, c’è già stato “un primo colloquio, per cercare di recuperare i pezzi significativi della nave”. La Città della Vittoria e l’incrociatore hanno sempre avuto un legame molto speciale: all’inaugurazione del 1969 partecipò, infatti, anche un gruppo di cittadini vittoriesi, guidati dall’allora sindaco Aldo Toffoli.

 

 

In quella circostanza la comunità vittoriese donò alla nave la bandiera di combattimento e il cofano utilizzato per contenerla. La storia, in questo senso, potrebbe ripetersi: “La nostra associazione potrebbe dar vita ad una raccolta fondi per salvaguardare la tradizione e donare la bandiera di combattimento al nuovo Vittorio Veneto – spiegano ancora dal gruppo vittoriese, che conta un centinaio di associati -. Quanto raccolto potrebbe essere utilizzato anche per il restauro del cofano, necessario a contenere e proteggere proprio la nuova bandiera”.

 

Si ringrazia l’ufficio storico della Marina militare per la foto

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

15/10/2021

Green Pass obbligatorio, scioperi a Vittorio Veneto

Un'ottantina di lavoratori dipendenti delle aziende della metalmeccanica Rica e Sipa di Vittorio Veneto stanno attuando da questa mattina un presidio di protesta all'esterno degli stabilimenti

immagine della news

08/10/2021

Vittorio Veneto, i liceali diventano guide museali

Sabato 9 e domenica 10 ottobre gli studenti delle classi quinte del Liceo Classico “Flaminio” di Vittorio Veneto vivranno e racconteranno da protagonisti l’arte e la storia di tre musei della città

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×