04 agosto 2021

Castelfranco

L'opposizione critica l'Amministrazione Marcon per la gestione delle scuole: «Manca una visione verso il futuro»

Bertolo e Bolzon accusano il sindaco di muoversi inseguendo il presente: il primo lamenta la frammentarietà del mondo scolastico a Castelfranco, il secondo attacca sulla chiusura di Villa Balbi.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Stefano Marcon, in veste di Presidente della Provincia di Treviso, all'inaugurazione della nuova sede del Maffioli.

CASTELFRANCO - Spente le luci sull’inaugurazione della sede dell’Istituto Maffioli presso l’ex-padiglione L dell’ospedale, in città risuonano le voci delle minoranze politiche, le quali rimproverano al sindaco Stefano Marcon e alla sua squadra una mancanza di visione verso il futuro educativo di Castelfranco. Sono due voci che provengono direttamente dal mondo della scuola, concordi nel vedere nell’azione di Marcon un procedere alla cieca, seguendo le emergenze del presente e non progettando il futuro.

Mario Bertolo, di Articolo I, lamenta come la nuova sede del Maffioli sia ancora ben lungi dall’essere un gioiello, in quanto la mancanza di diversi servizi (es. la palestra) costringe studenti e insegnanti a un peregrinare tra le due sedi. «Il Maffioli sarà un vero “gioiello” quando avrà una sede unica, con aule, laboratori, biblioteca e palestra» afferma Bertolo, che poi amplia lo sguardo all’idea di concentrare servizi (scolastici e sportivi) in un’unica zona, per ottimizzare spese, tempi e spostamenti.

Rivolgendosi direttamente al sindaco, Bertolo dichiara: «Articolo Uno è contrario anche alla nuova piscina in via Redipuglia. Quella localizzazione guarda al passato, alle necessità degli anni ‘70, tu invece devi guardare al futuro, non tuo o mio, bensì a quello dei nostri figli e nipoti».

Nazzareno Bolzon, di Castelfranco Merita, punta il dito invece sulla chiusura delle scuole medie di San Floriano presso Villa Balbi, edificio che dovrà essere riconsegnato all’Ordine dei Canonici Regolari Lateranensi dopo il 1° luglio 2021. Il problema si pone in quanto la nuova sede, individuata presso l’Istituto agrario Sartor, sembra ben lontana dall’essere completata, suscitando le preoccupazioni del Comitato Genitori, che in data 7 aprile ha chiesto rassicurazioni sul regolare inizio dell’anno scolastico a settembre, oltre che sulla presenza di spazi verdi, di una palestra e sulla sicurezza stradale.

Al silenzio della maggioranza, Bolzon si fa portavoce delle istanze dei genitori: «Perché non rispondere? È questo il modo di rapportarsi con i cittadini? Dove sono finite le promesse tanto sbandierate, dopo aver sciaguratamente rinunciato a Villa Balbi, affermando di avere altre priorità, come le piscine, ma acquistando senza colpo ferire palazzo Soranzo-Novello, che mai era mai apparsa tra le priorità? Uno schiaffo in faccia a San Floriano e a tutti i genitori che amano e hanno amato la scuola media presso Villa Balbi. L’ennesima occasione perduta da una Amministrazione senza visione. Questo è triste, desolante, sconcertante, incomprensibile».

In foto: Stefano Marcon, in veste di Presidente della Provincia di Treviso, all'inaugurazione della nuova sede del Maffioli.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×