05 agosto 2021

Castelfranco

Li fermano alticci e perdono la patente

Castelfranco, controlli a tappeto lunedì e martedì da parte dei Carabinieri: controllate una settantina di auto e oltre 120 persone

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Li fermano alticci e perdono la patente

CASTELFRANCO - Nelle serate del 14 e 15 giugno i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto hanno organizzato diversi posti di controllo sulle strade a maggior scorrimento di traffico del territorio della Castellana.

Il complesso dispositivo, costituito principalmente degli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile, con il supporto delle Stazioni della Compagnia, ha previsto l’impiego complessivo di 24 militari e 12 veicoli, che hanno presidiato le principali arterie stradali dalle ore 19.30 alle 01.30 di lunedì 14 e martedì 15, monitorando il transito dei veicoli in entrambi i sensi di marcia.

In particolare, i controlli sono stati svolti nell’ambito di un’ampia area territoriale, ricompresa tra la S.R. 53 nel comune di Castelfranco Veneto, la S.P. 667 ad Altivole, la S.P. 68 a Morgano e la S.R. 245 a Castello di Godego.

Complessivamente sono stati controllati 74 mezzi, sui quali viaggiavano 123 persone.

Si è proceduto alla contestazione di 2 infrazioni per guida in stato di ebbrezza, nei confronti di un imprenditore di Castelfranco Veneto e di un operaio di Rossano Veneto (VI), ai quali è stato riscontrato un tasso alcolemico di 1,26 e 0,55 g./l., cui ha fatto seguito il ritiro delle rispettive patenti di guida; mentre altre 3 contravvenzioni al Codice della Strada sono state elevate per trasgressioni alle norme che regolano la circolazione.

I Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto, durante tutta la stagione estiva, continueranno ad intensificare i controlli sulle strade della Castellana, al fine di garantire la sicurezza degli utenti e scongiurare così condotte di guida potenzialmente pericolose.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×