05/12/2021pioviggine

06/12/2021sereno

07/12/2021poco nuvoloso

05 dicembre 2021

Lavoro

Le parole del trading online

|

|

trading-online

Chi si avvicina per la prima volta al mondo del trading online si trova a dover apprendere una serie di termini del tutto nuovi. Per altro alcuni sono a volte utilizzati a sproposito, cosa che rende ancora più complessa la comprensione degli stessi. Partiamo infatti con il dire che il concetto di trading online è molto ampio, nel senso che nei Paesi anglofoni con tali termini si intende qualsiasi tipo di contrattazione e compravendita che si possa svolgere in rete. In Italia invece quando si parla di trading online si intende quasi esclusivamente la speculazione effettuata con gli strumenti finanziari derivati. Ciò non toglie che tali termini siano utilizzati in generale nelle compravendite, di titoli, di valute o di altri beni. Vediamo ora alcuni dei termini più utilizzati, perché la loro comprensione permette di capire meglio come funziona il trading online e anche di tenersi lontani da truffe e raggiri.

Andare long o short

Tra i termini classici del trading online le locuzioni “andare long” e “andare short” sono tra le più utilizzate. Le si sfrutta quotidianamente, a volte sulle piattaforme si vedono esclusivamente i termini long e short. In sostanza andare long è una sorta di sinonimo di acquisto, nel caso in cui si ritenga che nel prossimo futuro una quotazione possa salire; mentre il concetto di andare short è l’esatto contrario. Nel caso del trading online si specula sul long quando si prevede un rialzo delle quotazioni, sullo short quando invece si pensa ad una diminuzione delle quotazioni. Ci sono poi dei concetti di altro genere, come ad esempio quello di vendita allo scoperto. In sostanza il trader prevede che un prodotto perderà terreno nelle quotazioni, quindi si fa prestare tale asset, ad esempio dei titoli, da chi ne possiede e lo rivende. Non appena le quotazioni saranno scese acquisterà l’asset sul mercato e lo restituirà a chi glielo aveva prestato. Si tratta di una speculazione molto rischiosa, adatta solo a chi ha buone conoscenze su come funzionano i mercati.

I termini propri del trading online

Come abbiamo accennato, spesso quando si parla di trading online ci si riferisce alle speculazioni con strumenti finanziari derivati. Si tratta di strumenti che si riferiscono a prodotti sottostanti, quotati nel mercato reale; nelle speculazioni però tali prodotti non si acquistano né si vendono. Si specula utilizzando, ad esempio, dei CFD, contract for difference. In sostanza il trader, ossia l’investitore, specula sull’andamento di una quotazione; il broker invece è l’intermediario, solitamente una società che offre un sito internet con una piattaforma di trading. Quest’ultima è l’interfaccia con cui si specula quotidianamente, ogni broker ne offre una o più, diverse tra di loro e con specifiche peculiarità.

L’analisi dei dati

Chi si occupa di trading online occupa buona parte del proprio tempo a osservare le quotazioni dei beni, chiamati in gergo asset, cui è interessato. Questo tipo di attività è chiamata analisi tecnica, si basa su alcuni modelli teorici e permette di fare delle previsioni sull’andamento futuro delle quotazioni di un bene. Ovviamente maggiore è il tempo, in termini di giorni, settimane o mesi, per cui si svolge l’analisi tecnica e migliori saranno le previsioni. È chiaro anche che non è possibile fare delle previsioni con il 100% di probabilità, anche perché spesso sono proprio gli eventi imprevisti che offrono maggiore remuneratività. Nello scegliere l’asset su cui investire è possibile effettuare anche l’analisi fondamentale; ad esempio è un tipo di analisi svolta da molti tra coloro che investono in materie prime e in titoli azionari. Si tratta di studiare un mercato, una società, un bene, verificando tutti i dati economici che lo riguardano, anche in questo caso per ottenere delle previsioni sull’andamento futuro del valore di un bene.

Perché imparare i termini tecnici

Quando ci si avvicina a un mondo che non si conosce è fondamentale apprenderne i termini più importanti. Lo si fa quando si comincia a praticare uno sport, quando ci si dedica a un hobby, quando si comincia con il trading online. Non solo è essenziale per poter parlare con altri trader, ma anche per leggere in modo corretto le notizie economiche, o i cosiddetti segnali di trading. Si tratta di suggerimenti abbastanza facili da trovare online, che vanno però letti con la consapevolezza di chi conosce la materia. Il rischio è quello di essere coinvolti in raggiri di vario genere, o anche di perdere quanto investito.

 

 

Pubbliredazionale
 

 



Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×