07/12/2021sereno

08/12/2021rovesci di pioggia

09/12/2021pioggia debole

07 dicembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Le famiglie perdono la battaglia legale contro il vigneto, gli ambientalisti lanciano la raccolta fondi per aiutarle

"Un fondo di solidarietà per il pagamento dei risarcimenti economici sentenziati dal Tar"

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

vigneto miane

MIANE - Le famiglie hanno perso la loro battaglia legale, e ora si trovano a dover sborsare migliaia di euro. Ma gli ambientalisti del Comitato Marcia Stop Pesticidi di Treviso e Belluno hanno lanciato una raccolta fondi per aiutare le tre famiglie a pagare le spese di causa.

 

Con la sentenza con cui il Tar respinge il ricorso contro la realizzazione del vigneto, infatti, le famiglie sono costrette a pagare le spese di causa, ovvero a versare circa 2mila euro in favore di ciascuna parte costituita in giudizio: Regione, comune e proprietà del terreno.

 

A tutto questo si aggiungono, ovviamente, le spese per i propri legali. Il ricorso era stato presentato contro il nulla osta forestale rilasciato dalla Regione, ma è stato giudicato “infondato” dal Tar. “Il Comitato esprime la propria solidarietà e quella di tutto il movimento alle famiglie di Premaor che con grande coraggio e senso civico si sono battute contro il disboscamento della collina”, dicono gli ambientalisti in una nota.

 

Il Comitato fa appello a tutti i cittadini, ai gruppi e alle forze sociali per la raccolta di un fondo di solidarietà per il pagamento dei risarcimenti economici sentenziati dal Tar, che ammontano a migliaia di euro per famiglia”, aggiungono. Basterà donare attraverso bonifico bancario (intestando a "Gruppo Mamme Revine Lago", IBAN: IT08N 03599 01899 08904 8513443) o tramite PayPal.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×