04 aprile 2020

Italia

Lavoro e combattimento

L’Arma del Genio celebra la sua festa con l’esercitazione Smart Sapper

| commenti |

| commenti |

Lavoro e combattimento

ROMA - Si è conclusa dopo una settimana di intense attività, alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Domenico Rossi, e del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Danilo Errico, l’esercitazione "SMART SAPPER 2015". Banco di prova delle capacità e dell’addestramento, in Patria e all’estero, dell’Arma del Genio, l’esercitazione ha visto impegnati decine di militari di diversi reparti della Forza Armata e si è svolta nel comprensorio della città militare della Cecchignola dove da anni il Genio sta implementando un’area addestrativa finalizzata alla preparazione del personale prima dell’invio in teatro operativo e alla sperimentazione di mezzi e materiali innovativi.

Ricordando, in un legame ideale mai reciso, l’impegno dei reparti del Genio nella Prima Guerra Mondiale, che vide la bandiera di guerra dell’Arma del Genio decorata della Medaglia d’Oro al Valor Militare, il Comandante del Genio, Generale Pietro Tornabene, ha sottolineato come l’impegno quotidiano delle donne e gli uomini del Genio sia “lavoro e combattimento”, esaltandone le capacità e l'esperienza acquisite nelle operazioni internazionali.

Al termine dell’esercitazione, il Generale Errico ha ricordato, grazie alla sua diretta esperienza acquisita nel periodo di comando del 1° FOD di Vittorio Veneto, gli oltre 2000 interventi di bonifica di ordigni bellici che vedono ogni anno impegnati gli assetti del Genio e il notevole impegno profuso negli eventi calamitosi a sostegno della popolazione civile.
Il Capo di Stato Maggiore, apprezzando i più moderni mezzi sperimentati dall’Arma del Genio e utilizzati nell’esercitazione, ha aggiunto che "i reggimenti Genio di supporto diretto saranno potenziati nella loro capacità di ricerca degli ordigni improvvisati", implementando le misure di sicurezza e di protezione dei soldati in operazione.


“Tanto il personale del Genio dà quotidianamente al nostro Paese – ha ricordato il Sottosegretario Rossi (sopra in foto con il Gen. Errico) – e l’impegno del Governo non può che essere quello di garantire che le tecnologie più avanzate non siano a disposizione solo di una nicchia, ma diventino bagaglio quotidiano di tutta la Forza Armata”. Le Forze Armate, ha proseguito il Sottosegretario, sono “un assetto valoriale fondamentale, un assetto sano e portante in grado di traghettare il Paese fuori dalla crisi”.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×