01/12/2021velature lievi

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021foschia

01 dicembre 2021

Nord-Est

Lavori in spiaggia a Lignano e a Bibione, “Il 30 maggio sarà tutto pronto”

|

|

Lavori in spiaggia a Lignano e a Bibione, “Il 30 maggio sarà tutto pronto”

“Continuano i lavori in spiaggia. Ruspe e scavatori stanno livellando la sabbia e solo quando l’arenile sarà ben spianato sarà possibile procedere con il posizionamento degli ombrelloni”. Un post su Facebook di Lignano Sabbiadoro Gestioni annuncia che i lavori iniziati da qualche giorno proseguono. Ci si attiva mentre si aspettano indicazioni: “Abbiamo ricevuto molti messaggi nei quali ci chiedete quali misure verranno adottate in spiaggia - si legge ancora nel post - stiamo attendendo indicazioni ufficiali sulle normative di sicurezza da adottare (es. distanze minime tra gli ombrelloni). Non appena verranno stabilite sapremo come procedere all’allestimento delle aree attrezzate e vi informeremo a riguardo”.

 

I lavori sulla spiaggia friulana sono iniziati il 16 maggio: “Il nostro personale - aveva postato giovedì Lignano Sabbiadoro Gestioni -é al lavoro in sicurezza affinché l’arenile possa essere pronto ad accogliervi non appena l’emergenza sarà terminata!”.

 

Anche nella vicina Bibione si attendono indicazioni mentre si lavora. E ad annunciare come sarà l’estate sulla spiaggia veneta è il sito Bibione.com: “La sfida per l’estate 2020 è creare un nuovo spazio vitale, con dimensioni che potranno raggiungere – a seconda della zona – una superficie fino a 54 metri quadri, circondati dal verde. - si legge sul portale turistico - In attesa dei protocolli da parte degli organi competenti, la località balneare veneta sta lavorando per offrire un vero e proprio appartamento open air, con tutti i comfort di sempre, in particolare per i bambini: nursery dove allattare e cambiare i neonati, servizio pediatrico e dermatologo, piante ed elementi del verde che si sommano alla grande pineta che abbraccia l’intero litorale. Dei circa 18 mila ombrelloni colorati che punteggiano ogni anno lo splendido litorale, ne verranno utilizzati solo 7 mila, al fine di garantire le distanze sociali che, verosimilmente, saranno espresse dagli organi competenti”.

 

“Sono iniziati i lavori sul litorale - si legge ancora - ed entro il 30 maggio tutto sarà pronto e si potrà valutare l’effetto finale in attesa dei primi turisti, che si spera comincino ad arrivare, non appena le restrizioni si saranno allentate”. “Dal punto di vista della sanificazione della spiaggia sono già pronte diverse ipotesi di intervento quotidiano su attrezzature, ombrelloni, bagni e spazi chiusi come biglietterie. Notevole anche l’organizzazione per creare percorsi di viabilità che consentano di raggiungere il mare evitando affollamenti. Dal punto di vista dei numeri non sarà un’estate da ricordare, ma Bibione tiene la barra dritta con l’intera squadra di operatori: “Non vediamo l’ora di rivedere i nostri ospiti in riva al mare – spiega Giuliana Basso, presidente del consorzio Bibione Live.  L’estate 2020 non deve essere perduta, sia per l’economia del nostro Paese sia perché grazie al mare potremo compensare l’enorme stress psico-fisico che abbiamo subito indistintamente tutti”".

 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×