19 ottobre 2020

Vittorio Veneto

L'arcivescovo Dal Cin accoglie a Loreto il presidente Mattarella

Il prelato, trevigiano di Sarmede, ha accolto il Capo di Stato italiano "con deferenza e affetto" in occasione dell'accensione della lampada della preghiera per l'Italia

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

il presidente Mattarella e l'arcivescovo Dal Cin

LORETO - Il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha acceso quella che da 22 anni è la lampada della preghiera per l'Italia, preghiera che in occasione dell'anno giubilare si estende al mondo, nella Basilica della Santa Casa di Loreto.

L'accensione è avvenuta davanti a circa 250 persone che hanno potuto fare ingresso in santuario, mentre in piazza della Madonna sono entrati in 600, tutti rigorosamente distanziati in rispetto delle norme anti Covid.

L'arcivescovo e delegato pontificio di Loreto Fabio Dal Cin, trevigiano originario di Sarmede, ordinato nella diocesi di Vittorio Veneto, ha invocato "la benedizione sull'Italia e tutti i cinque continenti, nella consapevolezza di essere una sola grande famiglia". Tra i presenti, oltre alle autorità civili, anche rappresentanti dell'aeronautica civile e militare.

Dal Cin ha accolto presidente Mattarella "con deferenza e affetto". La preghiera della lampada coinvolge " i responsabili dei popoli, amministratori, politici, governanti, perché siano i primi servitori della pace vera che ha come fondamenta la giustizia sociale, la dignità e i diritti della persona e la salvaguardia del creato".
 

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×