27 febbraio 2021

Cronaca

Lancia cellulare e un etto di droga in un giardino, poi suona il campanello per riaverli

Il proprietario ha capito che si trattava di hashish e ha chiamato la polizia

|

|

hashish

PIACENZA - Deve aver visto una pattuglia passare e, nel panico, ha lanciato il cellulare e un etto di hashish in un giardino privato. Quando però ha creduto che il pericolo fosse scampato, ha citofonato e ha chiesto al padrone di casa di riavere ciò che aveva gettato.

 

E' accaduto a Piacenza e la notizia è stata riportata dai quotidiani locali. “Scusi, ho perso nel suo giardino il cellulare”, avrebbe detto il responsabile al citofono. Non una buona mossa: il proprietario dell’abitazione, guardando la merce capitatagli in giardino, ha capito subito che si trattava di sostanza stupefacente.

 

E, mentre chiedeva al giovane se anche il panetto era suo, ha allertato il 113. Alla domanda, il proprietario dell'hashish è fuggito in fretta senza insistere per riavere la droga. 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×