01 giugno 2020

Sport

Kobe Bryant, addio alla leggenda Nba.

Basket

Altri Sport

Kobe Bryant, addio alla leggenda Nba.

Roma, 26 gen. (Adnkronos) - Ha fatto la storia del basket Nba. , soprannominato 'Black Mamba', ha vestito per 20 anni la maglia dei Los Angeles Lakers, dal 1996 al 2016, vincendo 5 titoli (2000–2002, 2009, 2010).

Figlio dell'ex giocatore della Nba Joe Bryant, il campione 41enne morto in un incidente di elicottero in California è stato 18 volte All-Star, 15 volte membro del team All-Nba, 12 volte membro del team All-Defensive. Bryant è il quarto marcatore di sempre nella storia Nba.

Selezionato nel draft 1996 dagli Charlotte Hornets, ma ceduto subito ai Los Angeles Lakers, Kobe vince il suo primo anello nel 2000 formando un tandem eccezionale con Shaquille O'Neal. I gialloviola conquistano l'anello anche nelle due stagioni successive, 2001 e nel 2002.

Gli ultimi due titoli Bryant li vince nel 2009 e nel 2010, venendo votato Mvp delle Finals. Nel 2016 il ritiro dal basket, dopo parecchi infortuni e una gara d'addio spettacolare, condita da 60 punti contro gli Utah Jazz.

A 34 anni e 104 giorni, Bryant è diventato il più giovane giocatore nella storia della lega a raggiungere 30.000 punti carriera. È il miglior marcatore di tutti i tempi nella storia del franchising dei Lakers il primo febbraio 2010 quando ha superato Jerry West. Alle Olimpiadi estive del 2008 e del 2012 ha vinto la medaglia d'oro con gli Usa. Dopo il ritiro dallo sport agonistico, nel 2018, Bryant ha vinto l'Oscar per il miglior cortometraggio animato per il suo film Dear Basketball.

Il nome di Bryant è stato legato a doppio filo all'Italia. Il padre Joe ha militato nel campionato italiano e Kobe ha vissuto nel nostro paese dall'età di 6 anni fino ai 13 anni, imparando alla perfezione l'italiano.

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×