03 agosto 2020

Oderzo Motta

ITALIA-BRASILE, QUEL GEMELLAGGIO NON S'HA DA FAR

San Polo sospende le pratiche avviate con la cittadina brasiliana di Arroio Trinto per protestare contro la liberazione dell'ex terrorista Battisti

| |

| |

ITALIA-BRASILE, QUEL GEMELLAGGIO NON S'HA DA FAR

SAN POLO DI PIAVE - Il Comune di San Polo di Piave che stava predisponendo un gemellaggio con la cittadina brasiliana di Arroio Trinto nello Stato di Santa Caterina, ha sospeso l'iniziativa, per protestare contro la liberazione dell'ex terrorista Cesare Battisti (in foto).

"Il consiglio comunale ha voluto dare un segnale forte - spiega il sindaco Vittorio Andretta - il gemellaggio stride con il caso Battisti".

Tutto questo nonostante San Polo di Piave, come indicano i quotidiani locali, abbia molti punti in comune con la cittadina brasiliana. Primo fra tutti lo stesso sindaco del centro sudamericano, Claudio Spricigo, che aveva il nonno originario di San Polo.

Non tutto però è perduto perché il provvedimento potrebbe anche essere ritirato e le pratiche riavviate. Lo conferma lo stessa Andretta che ha reso noto che Spricigo gli ha inviato una lettera nella quale deplora la decisione del governo brasiliano di liberare Battisti. "Chiederò anche una consulenza all'Anci - dice Andretta - e vedremo il da farsi".

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

01/07/2017

Da Lisieux francesi in visita a Mogliano

Dal 3 al 9 luglio il gruppo visiterà luoghi, incontrerà amministratori e mondo associativo, parteciperà alla finale del Premio Berto, visiterà aziende e laboratori

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×