25/02/2024pioggia e schiarite

26/02/2024pioggia debole

27/02/2024rovesci di pioggia

25 febbraio 2024

Lavoro

Itagency chiude il 2022 superando gli 80 milioni di euro di fatturato

I ricavi dell’azienda di Vascon nell’anno appena trascorso sfiorano il +60% di incremento. Merito della corretta gestione aziendale, ma soprattutto dei prodotti di nuova generazione che sono cresciuti di più del 200%

|

|

itagency

CARBONERA - Itagency archivia il 2022 con un fatturato di oltre 80 milioni di euro, in crescita del +59% sull’anno precedente. L’ebit è salito da 1,9 a 5,8 milioni di euro (+305%), l’ebitda è passato da 2,6 a 6,9 milioni di euro (+265%) e l’utile di esercizio dopo le imposte, che nel 2021 sfiorava il milione di euro, ha raggiunto quota 3,5 milioni. Bene anche l’aumento degli indici di redditività, che si conferma positivo, e la marginalità, mantenuta e accresciuta, contrariamente a quanto si temeva inizialmente a causa dell’impennata del costi che ha caratterizzato soprattutto gli ultimi mesi dell’anno. Il risultato messo a segno dall’azienda di Vascon, leader nella distribuzione di articoli per tabaccherie e cartolerie, supera ampiamente le aspettative che la scorsa primavera stimavano per il Gruppo una crescita del +40%, a fronte della necessità di ottimizzare i prezzi di vendita con i già citati rincari. Questi ultimi hanno inciso meno del previsto e l’ottima prestazione dei prodotti di nuova generazione - +274% l’incremento registrato per un valore complessivo pari a 25 milioni di euro - ha trainato e sta tuttora trainando i ricavi, contribuendo a sugellare l’importante traguardo.

 

In conseguente ascesa anche il portafoglio clienti (+20%), con l’obiettivo di allargare gli orizzonti all’universo strategico della GDO, progetto ambizioso del quale sono già state gettate le fondamenta. Nel futuro dell’azienda, oltre a un polo logistico all’avanguardia che dovrebbe essere pronto per l’inizio del 2024, figura quindi l’apertura verso nuove, stimolanti opportunità di business.

 

Il commento di Marco Fabbrini, Amministratore Delegato di Itagency: «Lo avevamo previsto e oggi i numeri ci danno ragione: per chi è del mestiere i prodotti di nuova generazione rappresentano il futuro, perché la facilità di utilizzo, l’ampia varietà di scelta e il design accattivante li hanno di fatto trasformati in un fenomeno di tendenza. Anche tutti gli altri articoli presenti nel paniere stanno performando bene comunque, dal deposito fiscale (+30%), alle cartine Gizeh (+44%) e agli accendini Clipper (+10%), sempre molto apprezzati dal pubblico. Con il progetto “Tipicità in Tabaccheria” inoltre, di recente abbiamo voluto lanciare un’ulteriore sfida, portando in tabaccheria le eccellenze enogastronomiche locali. Ci stiamo poi facendo strada nella GDO dove la collaborazione con alcune grandi catene è già attiva e a breve concluderemo altri accordi per rendere sempre più massiva la presenza dei nostri accendini e accendigas sugli scaffali dei principali supermercati e ipermercati d’Italia. Il futuro? Come sempre ragioniamo in prospettiva: nel 2023 puntiamo a superare i 90 milioni di euro e a mantenere inalterati i margini del 2022. Per farlo, attualmente siamo al lavoro su una tipologia di prodotto molto innovativa che ancora non esiste sul mercato e che vorremmo lanciare entro fine anno. Insomma, l’azienda si espande e noi non possiamo che essere soddisfatti di questo risultato. Anche perché a trarne beneficio sono in primis i nostri dipendenti la cui produttività è stata premiata con un aumento di stipendio. Per sostenere la crescita di fatturato, abbiamo infine messo in campo un nuovo piano assunzioni e stiamo tuttora incrementando la rete di vendita con nuovi agenti in grado di garantirci una copertura territoriale completa. Le risorse sono state inserite principalmente in ruoli legati alla promozione dei prodotti di ultima generazione e in magazzino anche se, per quest’ultima mansione, facciamo purtroppo molta fatica a reperire personale».

 

Continua a leggere su OggiTreviso

 

 

 



Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×