23 ottobre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

"Invasione di cinghiali sul Cesen, migliaia di ettari devastati"

La denuncia di Fabio Curto, presidente degli allevatori di Confagricoltura Veneto

|

|

VALDOBBIADENE - "Nell'intera Pedemontana trevigiana la popolazione dei cinghiali è aumentata a dismisura negli ultimi anni, arrivando a contare migliaia di esemplari, e sta creando danni notevoli all'ambiente e alle attività agricole dell'area". La denuncia è di Fabio Curto, vicepresidente di Confagricoltura Treviso e presidente degli allevatori di Confagricoltura Veneto, riferendo informazioni dagli ambienti degli operatori del monte Cesen.

 

"Migliaia di ettari sono stati devastati - spiega Curto - e gli animali scavano con il grugno fino a diversi centimetri di profondità alla ricerca di bulbi, radici e tuberi. Il manto erboso viene completamente rimosso, e perché ricresca in montagna occorre molto tempo, con il rischio che le vacche non trovino erba a sufficienza".

 

L'esponente di Confagricoltura ricorda anche che i danni causati dalla fauna selvatica sono segnalati dalla sua organizzazione da anni: "La Regione aveva messo a disposizione dei fondi per far fronte il fenomeno - conclude - ma le iniziative messe in campo non si sono dimostrate efficaci e continuiamo a vivere nell'emergenza e nella paura che la nostra attività possa andare all'aria".

 



Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×