26 gennaio 2021

Lavoro

Insurtech: le assicurazioni ai tempi del Coronavirus

Come stanno cambiando le assicurazioni on line e quali sono le migliori polizze per proteggersi ai tempi del Coronavirus? Il caso MioAssicuratore.

|

|

Insurtech: le assicurazioni ai tempi del Coronavirus

Le chiusure anticipate e lo spettro del lockdown agitano i sonni di imprenditori e lavoratori, indecisi su come difendersi dall’emergenza sanitaria ed economica in corso. A chiederselo sono anche gli operatori del settore assicurativo, posti di fronte a nuove sfide, come la richiesta di prodotti specifici per tutelare i consumatori e le aziende dagli effetti del COVID. Tra le iniziative intraprese nei mesi scorsi spiccano quelle legate alla Rc auto, con l’emissione di voucher per compensare il mancato utilizzo dei veicoli durante il blocco della circolazione. E ancora, le estensioni previste per le polizze Salute o – esempio altrettanto emblematico della crisi che stiamo vivendo – per le assicurazioni viaggi. Quanto alla clientela business, tra le agevolazioni si possono citare l’estensione del periodo di operatività della garanzia in caso di quarantena domiciliare, indennizzi specifici e procedure semplificate.

 

Ma qual è e quale sarà, più in generale, l’impatto della pandemia sulle assicurazioni? Una serie di indicazioni utili proviene dall’analisi dei trend dell’offerta assicurativa contenuta nel report IVASS relativo al I semestre 2020. Al di là delle nuove polizze Coronavirus, il cambiamento più evidente riguarda la progressiva digitalizzazione del settore: una trasformazione epocale cui l’emergenza COVID 19 sta imprimendo, innegabilmente, una forte accelerazione.

 

Ormai da anni si discute di come l’Insurtech cambierà il futuro del comparto assicurativo, grazie a machine learning e intelligenza artificiale. Il cambiamento è già in atto: il potere degli algoritmi si traduce in polizze sempre più personalizzate, con premi calcolati in base al profilo di rischio specifico. È il caso dei sistemi di assistenza alla guida, in grado di orientare il costo dell’assicurazione in base alle abitudini individuali (come l’uso effettivo dell’auto, i chilometri percorsi, il rispetto del codice della strada e così via). La possibilità di controllare ed elaborare di enormi quantità di dati si ripercuote su ogni ramo assicurativo, coinvolgendo tutte le fasi di gestione del contratto, dall’acquisto della polizza online alla liquidazione dei sinistri.

 

Se in futuro ci troveremo ad avere sempre più a che fare con polizze on demand – e con chatbox, il consulente assicurativo virtuale – quali opportunità offre oggi la digital transformation?

 

Un esempio significativo è MioAssicuratore, broker assicurativo online che sta introducendo significative innovazioni nel settore Insurtech. La startup italiana, forte oggi di 470mila utenti registrati e di oltre 2 milioni di preventivi già quotati, ha guadagnato progressivamente terreno grazie agli algoritmi proprietari che animano la sua piattaforma di comparazione: strumenti in grado di analizzare il profilo di rischio dell’utente in modo estremamente accurato e di generare preventivi su misura con garanzie ad hoc. Parte dell’Italian Insurtech Association, MioAssicuratore ha inaugurato la vendita diretta delle polizze nell’ambito delle Rc professionali, con procedure semplificate che eliminano l’obbligo di trasmissione della documentazione cartacea e del questionario di tipo tradizionale. L’assicurazione diretta online, inoltre, può essere sottoscritta facilmente tramite firma digitale OTP (One Time Password), ovvero con password usa e getta.

 

In sintesi, la startup insurtech sta ripensando l’esperienza di acquisto grazie alle nuove opportunità offerte dalla digitalizzazione. Restando fedele, però, all’esigenza di offrire assistenza su misura al cliente: acquistare online la polizza, infatti, non significa rinunciare al supporto di un consulente in caso di necessità. L’esperienza interattiva col software non ha ancora sostituito il rapporto con l’assicuratore: né l’esigenza di sottoscrivere prodotti sicuri, garantita in questo caso dalla vigilanza dell’IVASS. Le nuove tecnologie sono prodighe di promesse, come quella di aiutare le persone a configurare una protezione sempre più su misura, risparmiando tempo e denaro: MioAssicuratore ha scommesso che sarà così.

 

Pubbliredazionale

 


| modificato il:

Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×