30 maggio 2020

Castelfranco

Kyenge "cesso" e Boldrini "mongoloide", consigliera nella bufera

Barbara Beggi, nella maggioranza in consiglio a Castelfranco, ha pubblicato gli insulti sul suo profilo Facebook

| commenti | (9) |

| commenti | (9) |

CASTELFRANCO - La segreteria del PD castellano, insieme con il gruppo consiliare PD-Lista Sartor, esprimono indignazione e sconcerto per i contenuti offensivi postati in rete attraverso il proprio profilo Facebook dalla consigliera comunale di maggioranza Barbara Beggi (in foto a sinistra).


Quest'ultima ha pubblicato sul suo profilo Facebook un'immagine che ritrae la neo eletta al parlamento europeo Kyenge con la frase "Le disgrazie non vengono mai sole, in Europa saremo rappresentati da questo cesso", mentre della presidente della Camera Boldrini Beggi ha scritto che è una "mongoloide" e "le caverei gli occhi".




«Offese incivili nei confronti dell’On.Cecile Kienge, neo eletta al Parlamento europeo, che ancora una volta esulano dal confronto fra idee politiche e invece dimostrano come gli attacchi all’ex ministro affondino le proprie radici nel più triviale razzismo – recita una nota diffusa dal Partito Democratico di Castelfranco -   E’ ancor più grave che le offese non arrivino da un quisque de populi ma da una giovane amministratrice che, evidentemente, non ha alcun rispetto per il ruolo di rappresentanza istituzionale che riveste.


La Consigliere Beggi, infatti, non è nuova al linguaggio ingiurioso che sembra essere la cifra distintiva dei suoi post a contenuto “politico”, dal momento che ha già preso di mira anche la Presidente della Camera, On. Laura Boldrini (arrivando a definirla “mongoloide” offendendo così la dignità di chi è affetto da Sindrome di Down e a minacciare “le caverei gli occhi”). Nel caso di specie, ci si chiede se non sussistano i requisiti per procedere nei suoi confronti per Vilipendio delle Istituzioni Costituzionali, Art.290 del Codice Penale. Ma al di là dei potenziali risvolti giudiziari, la Segreteria del PD chiede al Sindaco di Castelfranco e alla Lega Nord una immediata censura verso il proprio esponente».


 


«Ci chiediamo – affermano dalla Segreteria - come Luciano Dussin che, da parlamentare ha ricoperto anche il ruolo di Vice-Presidente della Camera, possa accettare questo quotidiano spregio delle Istituzioni da parte di una sua Consigliera, arrivata anche ad auspicare il ritorno di Benito Mussolini (foto sotto) sul proprio profilo Facebook. Ci attendiamo una immediata censura non solo nel Consiglio comunale castellano ma anche da parte della Lega Nord. All’On.Cecile Kienge, che abbiamo avuto l’onore di ospitare in questa campagna elettorale e di ammirare per il suo impegno politico per una Europa dei diritti, va invece tutta la nostra solidarietà».



 


Prende le distanze e condanna i post di Beggi la senatrice leghista Patrizia Bisinella >>


 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

29/05/2019

Ubriaco minaccia la capotreno, denunciato

Il responsabile è stato identificato dai Carabinieri di Cittadella. Dovrà ora rispondere dei reati di ubriachezza molesta, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×