29/06/2022pioggia debole e schiarite

30/06/2022nubi sparse

01/07/2022poco nuvoloso

29 giugno 2022

Castelfranco

Iniziati i lavori per la nuova rotatoria di Bella Venezia a Castelfranco

L'intervento viabilistico, di oltre 1milione e mezzo di euro e un anno di lavori, renderà più fluido e sicuro il traffico lungo la SR53. Previsto anche un sottopassaggio ciclo-pedonale.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Lavori rotonda Bella Venezia

CASTELFRANCO - Il semaforo all’incrocio tra SR53, via Damini e via Bella Venezia, croce e tormento quotidiano per migliaia di automobilisti e camionisti, ha ormai i giorni contati. Sono partiti infatti i lavori per realizzare la rotonda che permetterà – questo almeno è l’augurio dei progettisti – di rendere più sicuro, fluido e scorrevole il traffico lungo la SR53.

Attesa da anni, la nuova rotonda, oltre a togliere il temibile t-red, che ha fotografato più di qualche guidatore che aveva attraversato con il semaforo rosso, si colloca tra quella di Villarazzo a ovest e “del McDonald’s” a est: tre rotatorie in soli 1.300 metri. Troppe? Solo i futuri flussi di traffico potranno togliere ogni dubbio, nell’attesa che anche la Superstrada Pedemontana Veneta entri a pieno regime, potendo deviare parte del traffico pesante più a nord. Sicuramente a giovarne saranno i ciclisti e tutta l’utenza debole, grazie alla realizzazione di un sottopasso ciclo-pedonale, che renderà più sicuro oltrepassare la trafficata SR53.

I costi complessivi si attestano ad oltre 1 milione e 500mila euro, suddivisi tra Regione Veneto (300mila euro), Veneto Strade (500mila euro) e Comune di Castelfranco Veneto (750mila euro), quest’ultimo responsabile dell’acquisto delle aree da espropriare, della costruzione del sottopasso e della progettazione. Per i tempi, invece, si preannuncia la fine entro l’estate del 2023, salvo imprevisti.

La viabilità di Castelfranco sta dunque cambiando aspetto. I lavori per la rotonda di Bella Venezia sono iniziati in contemporanea con quelli per l’eliminazione del passaggio a livello verso Campigo e precedono la realizzazione di un’altra rotatoria, molto attesa dagli automobilisti: quella presso il ristorante da Barbesin, in direzione San Floriano.

Con i lavori iniziati prima del 30 giugno, termine obbligatorio per appaltare l’opera, il sindaco Stefano Marcon si dimostra soddisfatto, soprattutto per il rispetto dei tempi preventivati: “La rotonda era un obiettivo da portare a termine entro la fine del mandato. Sono notizie che danno la carica giusta per continuare e fare sempre meglio. La rotonda di Bella Venezia è un'opera fondamentale e non ci fermiamo di certo qui”. Il riferimento è chiaro: prossimo obiettivo, la nuova piscina di via Redipuglia.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×