12 maggio 2021

Treviso

Infiltrazioni mafiose: "La Marca è un territorio ricco, attrattivo per le mafie"

Il Comune di Treviso affida al Colonnello Salvatore Gibilisco il compito di "Formatore della Legalità"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Mario Conte, Salvatore Gibilisco

TREVISO - “Da tempo si è sgretolata la condizione di Veneto impermeabile alla mafia. Non possiamo più parlare di infiltrazioni mafiose ma di presenza della mafia nel nostro territorio”.

Queste le parole del Colonnello Salvatore Gibilisco, già Comandante del Nucleo Informativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Treviso, esperto di infiltrazioni mafiose e conoscitore del territorio, al quale il Comune di Treviso ha affidato il compito di formare e fornire strumenti a dirigenti e funzionari comunali per l’analisi delle criticità di alcuni procedimenti amministrativi, con particolare riferimento alle procedure ad alto rischio corruzione come gli appalti, le concessioni, i contratti di collaborazione, e valutazione delle problematiche dei servizi maggiormente interessati e soggetti a possibili infiltrazioni.

Treviso è il primo ente pubblico a livello nazionale ad introdurre la figura del “Formatore della legalità”. “La mafia ha bussato alle porte del comune di Treviso”, dice il sindaco Conte riferendosi ai fatti dello scorso gennaio - “e devo dire che quando ho ricevuto la Pec da parte della Prefettura di Treviso con l’interdiceva antimafia mi sono un pò spaventato”. “I tentativi di approccio delle organizzazioni criminali sono sempre più subdoli e per questo abbiamo ritenuto opportuno avviare un progetto che intende diventare presto una best practice, un modello da riproporre su scala nazionale”.

“Abbiamo voluto inserire una figura di elevata professionalità ed esperienza come il Colonnello Salvatore Gibilisco in quanto riteniamo che il formatore alla legalità rappresenti un elemento importantissimo sul fronte della prevenzione”, sottolinea Mario Conte. “Si tratta di tematiche tanto delicate quanto specialistiche, che devono essere trattate da soggetti che conoscono profondamente il tessuto economico e produttivo di Treviso e Provincia”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×