28/01/2023velature lievi

29/01/2023poco nuvoloso

30/01/2023poco nuvoloso

28 gennaio 2023

Vittorio Veneto

Incidente sul lavoro a Sanremo: la vittima è di Fregona

Carlo De Luca aveva 55 anni, lavorava per la Ivecos di Colle Umberto

| Ansa |

| Ansa |

Incidente sul lavoro a Sanremo: la vittima è di Fregona

SANREMO (IMPERIA) - E' un uomo di 55 anni di Fregona, Carlo De Luca, dipendente della Ivecos con sede in via del Lavoro a Colle Umberto (appaltatrice esterna di Rfi), la vittima dell'incidente sul lavoro avvenuto la scorsa notte nella stazione sotterranea di Sanremo dove e' esploso un locomotore di un 'treno - cantiere'.

L'uomo era alla guida del locomotore di un treno-cantiere che è esploso ed ha preso fuoco. Stava lavorando al sistema di cambio del locomotore, che, a quanto si apprende, era pieno di olio. Sul caso la magistratura ha gia' aperto un fascicolo, ma al momento non si conosce ancora l'ipotesi di reato, che sara' valutata sulla base della relazione degli investigatori. Il convoglio, che veniva utilizzato per la manutenzione notturna della linea, tra Ventimiglia e Taggia, era formato da due locomotori diesel e quattro carri.

L'operaio deceduto lavorava da meno di tre mesi in provincia di Imperia

L'operaio era impegnato in lavori di manutenzione della linea ferroviaria tra Taggia e Ventimiglia. L'incidente ha bloccato la circolazione ferroviaria. Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco, personale sanitario e tecnici di Rfi. Trenitalia ha organizzato servizi sostitutivi su strada tra le stazioni di Taggia e Ventimiglia.

E' tornata alla normalità, poco prima delle 9.30, la circolazione ferroviaria sulla linea ferroviaria Genova - Ventimiglia. Era stata interrotta nella notte per un incidente mortale ad un operaio, ucciso dall'esplosione del locomotore di un 'treno cantiere' impegnato in lavori di manutenzione. L'incidente è avvenuto nella stazione sotterranea di Sanremo. Poco dopo le 8 la circolazione era stata riattivata su un binario.

Rfi esprime il proprio cordoglio per la vittima dell'incidente, "le cui cause sono in corso dei necessari approfondimenti".

Cordoglio e rabbia dei sindacati 
 "Sulle indagini del caso specifico lasciamo lavorare le Forze dell'ordine e l'Ispettorato del Lavoro che ci diranno se e dove sono le responsabilità, ma vogliamo affermare con forza, una volta di più, che non si può accettare nemmeno un incidente mortale nei nostri cantieri, nei nostri luoghi di lavoro. La nostra voce si alzerà sempre più forte perché si metta fine alla strage nei luoghi di lavoro, perché nessuna famiglia debba più vivere questa tragedia". Lo ha dichiarato Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria in seguito all'incidente nella stazione sotterranea di Sanremo avvenuto questa notte e costato la vita ad un operaio di una ditta appaltatrice.

"La Uil Liguria esprime sconcerto e cordoglio per la morte del lavoratore morto sulla linea ferroviaria Taggia Ventimiglia. In attesa di conoscere la dinamica degli eventi, la Uil Liguria ribadisce la necessità di attivare un tavolo urgente sulla prevenzione e sull'attuazione delle leggi. Un tavolo con Regione sulla prevenzione è vitale per la la qualità degli appalti, la formazione e il controllo. Senza queste azioni si aprono scenari che si concretizzano in infortuni e incidenti mortali. Che la Regione si attivi a tutto tondo sulla sicurezza perché morire sul lavoro non è più accettabile " a dichiararlo è Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria.

"Nell'esprimere vicinanza e cordoglio ai familiari della vittima lanciamo un grido di allarme per questa emorragia di vite umane che, come ha ricordato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della giornata nazionale delle vittime sul lavoro, è un fenomeno inaccettabile in un Paese moderno che ha posto il lavoro a fondamento della vita democratica". Così Filea e Filt Cgil di Imperia e della Liguria hanno commentato l'incidente sul lavoro costato la vita questa notte nella stazione sotterranea di Sanremo ad un operaio di una ditta appaltatrice.

 


| modificato il:

Ansa

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×