03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

05/12/2021pioggia debole e schiarite

03 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Imperio contro “i ricatti” del comune

La storica Loredana Imperio reagisce alle accuse e ai “ricatti” dell’amministrazione comunale

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

Imperio contro “i ricatti” del comune

Loredana Imperio

VITTORIO VENETO - Nella sua casa-biblioteca in cui ogni angolo è occupato da libri, la storica Loredana Imperio reagisce con amarezza e sorpresa a quelli che definisce “ricatti” da parte del comune. “Non capisco - dice - questo livore nei miei confronti da parte dell’amministrazione. Questo accanimento da parte di un sindaco che conosco di vista e che un paio di giorni fa si è ripresentato a me, con tanto di stretta di mano, nella loggia del Cenedese per l’uscita di un nuovo libro”.

 

Costretta a rispondere a decine di telefonate che le ricordano la “guerriglia” che l’amministrazione di Vittorio Veneto ha ingaggiato contro di lei, per aver evidenziato alcuni errori apparsi nella guida del Touring Club dedicata a Vittorio Veneto, la professoressa Imperio non perde la calma, ma il suo stupore e l’amarezza fanno da corollario alle pacate dichiarazioni.

“Il sindaco, o chi per lui, non mi può accusare di aver avuto intenti politici solo perchè ho rilevato degli errori storici in guida dedicata alla città. In primo luogo io, dal 1978, ho lavorato con ogni amministrazione cittadina, senza aver mai avuto contenziosi ideologici, dato che ciò che mi interessa è la storia, non il colore partitico di un’amministrazione. E, in effetti, in tanti anni, mai nessun sindaco si è accanito contro di me con tanta sfacciataggine. Nel comunicato stampa diffuso si è infatti glissato sull’educazione. Avrebbero potuto omettere il titolo di professoressa, ma definirmi “signora Imperio” era il minimo della correttezza. Quanto alle illazioni sulla firma della mia lettera, tengo a precisare che - da presidente del Circolo vittoriese di ricerche storiche - io prima di prendere qualunque decisione, la metto ai voti. 22 membri dell’associazione, per alzata di mano, hanno deciso di inviare la lettera al Toruring. Non è stato un atto personale quindi.

In ultima istanza, il “ricatto” della giunta di privare l’associazione di una sede comunale, è surreale. Ho iniziato a presiedere il Circolo di ricerche storiche sotto la giunta Botteon. Ci è stato concesso un locale della Biblioteca civica perché in cambio garantivamo un servizio a supporto del poco personale. Più volte, nel corso degli anni, ci è capitato di rispondere al telefono, fornire indicazioni, aiutare nelle ricerche. Pochi mesi fa un’architetto mi ha chiesto di tradurre una pergamena in latino del 1300 relativa alla chiesa della Mattarella. Ero l’unica che potesse aiutarla e ho dato il mio contributo. Le chiose alla guida Touring le ho fatte per evitare che il comune facesse la figura del cioccolatino. Non volevo fosse così, e ho svolto quello che credevo un servizio alla comunità. Con la conferma dei soci.”

 

Loredana Imperio è stata contattata in queste ore per esaminare alcuni documenti inediti su Ettore Fenderl che pare siano riemersi nella sua “tana”. Oltre le polemiche, le accuse gratuite, la storica ha già confermato il suo impegno. Anche questa disponibilità risulterà “provocatoria” o “politica”?

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×