27 gennaio 2021

Castelfranco

"Ho paura che questa situazione, già ora fuori controllo, peggiori ulteriormente"

Nei social un giovane ha espresso tutta la sua amarezza per il clima venutosi a creare in città

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

violenza a Castelfranco

CASTELFRANCO – Uno sfogo in piena regola quello di un giovane castellano che ha deciso di affidare ai social il suo pensiero su quanto accaduto di recente in città: la brutale aggressione di alcuni giovani venerdì scorso da parte di una gang di facinorosi. Castelfranco non è nuova a simili episodi e oramai da tempo in molti lamentano un intensificarsi delle violenze in città, alla luce di fatti che sempre più spesso alimentano le cronache locali.

“Sono sempre stato affezionato alla mia bellissima città, ma da un bel po' di tempo ho notato a malincuore che non è così ben "accudita" dalla sua amministrazione secondo la tanto citata formula magica "La città che AmiAmo": siete liberi di scegliere il ramo che volete (ambiente, viabilità, sviluppo ecc.), ma purtroppo io ho il pensiero fisso della sicurezza”: esordisce un ventenne castellano dopo aver premesso che non avrebbe mai immaginato di dover affidare ai social il suo pensiero ma che ha deciso di farlo per la forte scossa emotiva avuta dai recenti accadimenti.

“Quante volte abbiamo sentito parlare, negli ultimi anni, della famigerata "piazzetta rossa" situata tra Via Fabio Filzi e Via Podgora, che è stata teatro di numerose risse (per esempio a dicembre 2019, all'ora in cui di solito transitano centinaia di studenti che tornano a casa in autobus)? Quante volte abbiamo udito di episodi di movida violenta negli spazi del centro? (Basti ricordare la rissa scoppiata sotto i portici a giugno scorso, il titolare del bar aggredito ad inizio ottobre, l'anziano spintonato a terra davanti al palazzetto dello sport e per ultima l'aggressione a danno di alcuni ragazzi in pieno centro venerdì pomeriggio)”.

Da qui un accorato appello al sindaco, affinché intervenga per mutare questo stato di cose: “Mi rivolgo direttamente all'attuale sindaco (che ora ricopre la carica per il suo secondo mandato): esattamente, quanti altri episodi di violenza e degrado devono ancora abbattersi sulla nostra comunità prima che Lei decida di prendere in mano una volta per tutte la situazione e restituire tranquillità e serenità a TUTTI i cittadini? Come può una famiglia pensare di uscire a farsi una passeggiata dopo essere venuta a conoscenza di tali eventi?

Io glielo dico sinceramente, signor sindaco: io ho paura. Ho paura che altre persone possano subire ciò che altri castellani hanno subito finora. Ho paura che questa situazione, già ora fuori controllo, peggiori ulteriormente. Ho paura che i responsabili di questi atti possano rimanere impuniti e vengano lasciati liberi di aggirarsi per la città.

Io mi auguro che questo messaggio arrivi all'amministrazione, affinché prenda atto di quanto sta succedendo in città e mantenga le promesse fatte in campagna elettorale per quanto riguarda la sicurezza. La gente ha il diritto di poter uscire tranquillamente senza paura. Io, come penso anche tanti altri, tengo al luogo in cui sono nato e cresciuto: non ritengo ammissibile che ancora oggi la gente debba vivere nel terrore ogni volta che mette piede fuori dal cancello di casa sua”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×