15 gennaio 2021

Montebelluna

"Ha sempre vissuto con tenacia e passione il suo impegno politico"

Il mondo della politica ricorda l'ex europarlamentare Remo Sernagiotto, scomparso ieri all'ospedale di Treviso

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

remo sernagiotto

TREVISO - “Esprimo il mio personale cordoglio per la scomparsa di Remo Sernagiotto, consigliere regionale per tre legislature dal 2000, impegnato a palazzo Ferro Fini dapprima come capogruppo poi come presidente della I Commissione sino al 2010 quando fu chiamato a svolgere il ruolo di assessore regionale alle politiche sociali e politiche giovanili, incarico che lasciò per il parlamento Europeo dove approdò al gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei militando infine nella formazione dei Fratelli d’Italia”.

Così Roberto Ciambetti, presidente del consiglio regionale, appresa la notizia della scomparsa dell’esponente politico montebellunese, morto domenica all'ospedale di Treviso, all’età di 65 anni. Ciambetti ha sottolineato come “tanti ricordano Remo Sernagiotto per la sua giovialità, la cortesia e allegria oltre alla sua singolare capacità di sdrammatizzare fatti o situazioni di forte tensione politica. Credo che il suo sorriso rimarrà nel ricordo di quanti lo hanno conosciuto e in chi ha avuto modo di lavorare con lui. Ai suoi famigliari, amici e colleghi di partito le mie condoglianze”.

La notizia dell’improvvisa scomparsa per le gravi conseguenze dell’arresto cardiaco che lo aveva colpito una settimana fa, è stata accolta con dolore da tutto il mondo della politica cittadina e regionale. “Ci tengo a esprimere la mia vicinanza e quella di tutta la comunità trevigiana alla famiglia di Remo Sernagiotto. E' un dolore enorme, perdiamo una persona che ha sempre lavorato per il territorio con grande umanità e professionalità”, le parole del sindaco di Treviso Mario Conte a cui si uniscono quelle del presidente del consiglio di Treviso, Giancarlo Iannicelli, che lo ha ricordato in apertura del consiglio comunale: “La sua scomparsa è stata per tutti un fulmine a ciel sereno. Remo si è distinto nella politica della nostra città e non solo. Ci stringiamo alla moglie e ai figli per questa grave e dolorosa perdita”.

Raffaele Baratto, compagno storico di partito di Forza Italia, lo ricorda così: “Remo e’ stato un protagonista. Ne ricorderemo la tenacia, l’infaticabile passione con la quale ha sempre vissuto il suo impegno, senza risparmiarsi mai. Gran lavoratore e politico encomiabile. Amava citare Don Luigi Sturzo per il quale “un programma politico non si inventa, ma si vive. Remo l’ha vissuto, autenticamente e rimarrà a testimoniare la generosità che chiunque l’abbia conosciuto ricorderà”.

“Siamo vicini alla famiglia, ai colleghi e agli amici per l’improvvisa scomparsa di Remo Sernagiotto. A loro vanno il nostro cordoglio e le nostra vicinanza”, scive in una nota il gruppo consiliare del Partito Democratico. “È una notizia che ci rattrista nel profondo: avevamo appreso delle condizioni molto critiche dopo il malore, ma non pensavamo a un esito così tragico nel giro di pochi giorni”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×