28 settembre 2020

Mogliano

H-Farm, ecco il nuovo campus di formazione per 2mila studenti

Dall'infanzia alla formazione post universitaria, a Roncade il polo d'innovazione più grande d'Europa

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

campus h-farm

RONCADE - Dalla scuola dell’infanzia, alla formazione università e post universitaria, in grado di ospitare fino a duemila studenti. E’ stato inaugurato oggi, lunedì, a Cà Tron il nuovo Campus di H-Farm, il più grande polo di innovazione a livello europeo. Oggi, alla presenza di istituzioni, stakeholder e partner, è stato tagliato il nastro del grande progetto di ampliamento dell’headquarters, ad un anno dalla possa della prima pietra.

Il nuovo Campus è pronto ad accogliere imprenditori, professionisti e, soprattutto, più di un migliaio di studenti con 10 nuove strutture dedicate alla formazione, ma anche al mondo delle startup e delle imprese, per un totale di 30.000 metri quadri di nuova superficie coperta, interamente a cubatura zero, grazie al recupero dei volumi di edifici in stato di abbandono già presenti nella zona interessata e all'abbattimento di una ex base militare. Sono cinque sono gli edifici dedicati alla formazione che accoglieranno in grado di accogliere fino a 3mila persone nel Campus, tra studenti, professionisti e impreditori.

Lo studentato prevede fino a 244 posti letto,
che consentono di vivere a pieno l’esperienza del Campus, mentre il centro sportivo è composto di un palazzetto e oltre 5 mila metri quadri scoperti, che ospitano campi polivalenti, da tennis, paddel, rugby, uno skate park e un bmx pump track.  “Un Campus anche sostenibile e autosufficiente dal punto di vista energetico: l’ampliamento è stato realizzato in perfetta sinergia con lo storico headquarters di H-Farm - spiegano i referenti del progetto - Solo il 10% dell’intera area è edificata: lo spazio restante, ben 27 ettari, è adibito a parco attrezzato e area boschiva, aperti al pubblico”.

Un iter burocratico lunghissimo (iniziato nel 2016), con una battuta d’arresto in primavera 2018, che ha messo la società in difficoltà operativa e finanziaria, proprio nella fase di massima accelerazione del proprio business plan, generando maggiori costi e minori ricavi e rimandando di due anni l’espansione degli spazi, necessaria e funzionale alla crescita del polo educativo.

“Negli ultimi anni siamo stati testimoni di come l'accelerazione tecnologica abbia imposto la riscrittura di moltissimi modelli di business e ci abbia proiettati verso nuovi servizi, prodotti e stili di vita, impattando in modo rilevante anche sul mondo della formazione con un progressivo aumento di contenuti legati al digitale”, dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm. “Negli ultimi mesi, dopo l’emergenza sanitaria, abbiamo visto come il cambiamento sia destinato ad accelerare tantissimo. In ambito scolastico e universitario e nella formazione in genere, dobbiamo ripensare alle piattaforme software per dialogare con gli studenti e riorganizzare il personale scolastico, docenti e staff. Stiamo lavorando molto su questi temi perchè siamo convinti che il mondo della formazione stia iniziando a vivere la sua grande trasformazione”.

La realizzazione del Campus è stata possibile grazie alla costituzione, nel febbraio del 2017, di un fondo immobiliare chiuso, non speculativo, denominato “Ca’ Tron – H-Campus”. Il fondo, gestito da Finint Investments SGR ha un attivo di oltre 101 milioni di euro ed è oggi sottoscritto per il 100% da investitori istituzionali.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×